Il salvataggio di Dakota, povero cavallo malnutrito

Per 19 anni non ha ricevuto attenzioni. È stato costretto a dormire in un piccolo terreno confinato, senza cibo fresco. Così si è conclusa la sua storia

Home > Animali > Il salvataggio di Dakota, povero cavallo malnutrito

Il protagonista di questa storia è un cavallo di nome Dokota, che è stato costretto a vivere per circa 19 anni, in un piccolo spazio di terreno, in gravi condizioni di malnutrimento. Non è mai stato visitato né curato da un veterinario. I suoi denti e le sue zampe erano rovinati.

Un giorno, dopo tutto quel tempo, durante il quale Dokota è stato trascurato, il suo proprietario ha deciso di contattare i volontari dell’associazione PETA e di affidarlo a loro.

I ragazzi, dopo aver visto le sue condizioni, lo hanno subito portato via di lì e lo hanno condotto in una struttura, dove è stato curato e dove finalmente, dopo 19 anni, ha potuto mangiare nell’erba fresca.

Oggi, Dakota ha uno spazio grande e pulito dove correre e giocare. Non deve più preoccuparsi di essere confinato in un piccolo e sporco terreno.

Guardate il video di seguito:

È stato adottato da una famiglia amorevole ed ha un nuovo amico umano, un bambino di nome Bri.

Sin da subito tra i due è scattato uno stretto e speciale legame e adesso sono inseparabili. Tutte le esperienze che Dakota sta facendo, non le ha mai fatte in tutta la sua vita. Una cosa semplice come mangiare una carota, per questo cavallo è qualcosa di magico e meraviglioso.

Purtroppo non sempre i cavalli sono tenuti in condizioni decenti, ma siamo felici che per una volta un proprietario si sia reso conto nelle condizioni estreme di un animale, anche se dopo troppi anni ed abbia deciso di affidarlo a delle persone competenti, che gli hanno donato una seconda possibilità di vita.

Ancora una volta ci troviamo a ringraziare i volontari, per quello che fanno ogni giorno per i nostri amici animali.

Leggete anche: Il segreto di Tiara ed il suo salvataggio speciale.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI