Il triste abbandono di Cosmos

La storia di Cosmos, dovrebbe far capire a tutti a che livelli arriva la crudeltà umana

L’abbandono degli animali è piaga sempre più drammatica e difficile da combattere. Oggi, proprio per questo, motivo, abbiamo deciso di raccontarvi la triste storia di Cosmos, un pit bull di soli tre anni, che ha vissuto qualcosa di davvero orribile e meschino. Qualcosa che farebbe piangere tutti, per la troppa crudeltà.


Tutto sembrava procedere bene per lui, aveva una famiglia ed una casa calda dove poter vivere. Insomma, aveva tutto quello che un cane potesse desiderare. Però, il cucciolo, non poteva nemmeno immaginare, che quelli che credeva fossero i suoi amici umani, si fossero stufati di lui. La sua tragedia è iniziata una sera come tutte le altre, quando ad un certo punto, uno dei membri della sua famiglia, lo ha fatto salire in macchina ed ha iniziato a guidare verso una destinazione infinita. Non arrivavano mai. Poi, alla fine, l’uomo si è fermato al cimitero di Vallejo, in California e ha fatto scendere Cosmos dalla macchina. Successivamente, ha preso un cavo elettrico ed ha iniziato a metterlo intorno al collo del cagnolino. Il cucciolo a quattro zampe, non riusciva nemmeno ad immaginare che potessero essere così crudeli con lui, soprattutto quelle persone che credeva che fossero la sua famiglia. Infine, l’uomo ha legato Cosmos ad un palo, con quel cavo, che era talmente corto che non riusciva nemmeno a sdraiarsi. Un passante, dopo diverse ore, è passato in quel luogo orribile e nel momento in cui ha visto il cagnolino, ha scattato subito una foto e l’ha pubblicata su Facebook, con la posizione. Una coppia appena ha visto quell’immagine è andata subito sul posto ed hanno portato Cosmos nel loro appartamento.

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Quella sera il cagnolino, ha avuto un tetto caldo sulla testa e del cibo. La mattina seguente, i due hanno portato il cucciolo al rifugio della Humane Society di North Bay. Ecco il video di quello che è accaduto di seguito:

Ora, è ancora in quel posto e secondo i volontari, ha un’infezione alla pelle che stanno cercando di curare.

Grazie a queste persone Cosmos è ancora vivo ed è stato salvato con una foto. I suoi vecchi proprietari ancora non sono stati ritrovati, ma ci auguriamo che paghino per quello che hanno fatto.

L’abbandono è qualcosa che riguarda tutti, ecco perché vi chiediamo di condividere questa storia con i vostri amici!

Se ti è piaciuta questa storia, potresti leggere anche: Diesel, non aveva mai conosciuto l’amore ma solo la cattiveria