oca del Pigneto morta

L’oca del Pigneto è morta: addio a Giulio

Addio a Giulio

Addio a Giulio, grandi e piccini salutano la mascotte di una zona molto vissuta di Roma, che non potranno più avere la sua compagnia nelle prossime scampagnate. L’oca del Pigneto è morta: era la tappa fissa di molti bambini che andavano da quelle parti solo per salutare l’animale. Mentre i più grandi scattavano foto.

oca del Pigneto morta
Fonte Pixabay

Al Pigneto di Roma, un’area urbana del Municipio Roma V (ex Municipio Roma VI), tutti conoscevano Giulio. I bambini passavano sempre davanti al cancello della sua abitazione. E lui era contento e starnazzava al loro passaggio, felice di quella visita.

Giulio aveva 5 anni. Da qualche giorno non stava bene. I veterinari hanno fatto tutto quello che era in loro potere per poterlo aiutare, ma purtroppo non ce l’hanno fatta. Giulio è morto, ma non l’affetto che le persone provavano per lui.

L’oca mascotte del Pigneto di Roma è morta e la notizia si è presto diffusa. Sui social tutti lo ricordano come la bellezza del quartiere e la gioia dei bambini che arrivavano a mettersi in fila solo per poter salutare quel tenero animaletto.

Un’altra ragazza, invece, gli lascia un dolcissimo messaggio:

Manca troppo! Questo silenzio è irreale. Speriamo che ora stia nuotando felice in un bellissimo lago insieme a tante altre oche.

Giulio

L’oca del Pigneto è morta e tutti a Roma la ricordano con frasi, foto e video

Tutti coloro che hanno conosciuto Giulio hanno deciso di condividere ricordi affinché la sua memoria non vada perduta. Davvero una consolazione per chi lo ha amato in vita, perché sa che per sempre verrà ricordato come un essere vivente che ha regalato buonumore a tutti.

Ora dal laghetto che si trova sul Ponte dell’Arcobaleno continuerà a starnazzare e a guardare quanti quaggiù lo hanno amato in vita e continueranno a fare ora che non c’è più.