La balenottera Codamozza

La balenottera Codamozza è stata avvistata: non ce la fa più e la sua situazione è peggiorata

È stata avvistata Codamozza, la balenottera senza coda: continua a nuotare ma non ce la fa più, è magra e debole

Avvistata Codamozza in Liguria. Tutti conoscono la balenottera che da anni continua a nuotare e a spostarsi, senza arrendersi e senza la sua coda. L’ultima volta era stata avvistata lo scorso anno in Spagna e in Francia e poi in Grecia. Adesso ha raggiunto la Liguria, nel giro di pochi mesi, ma i ricercatori dell’Istituto di ricerca Tethys hanno dichiarato che la povera balenottera non ce la fa più. Eccola qui:

Codamozza è lunga 20 metri e pesa 50 tonnellate. Si è ritrovata con la coda mozzata a seguito di un probabile incontro con un’elica. Già nel 2005 ne aveva soltanto metà e adesso, secondo gli ultimi avvistamenti, non ce l’ha più. I ricercatori credono che abbia avuto un altro incidente o che sia dovuto ad una necrosi andata avanti negli anni. Il suo soprannome è stato scelto proprio per questo motivo!

La balenottera Codamozza

Diversamente dagli altri esemplari della stessa specie, questa balenottera si immerge in modo particolare, tirando fuori il moncherino, proprio perché non ha la coda. Codamozza continua a non mollare, continua a nuotare. L’ultima volta, chi l’ha avvistata, ha dichiarato che è magrissima e che le si vedono i fianchi scavati. Sta sempre in superficie perché non ce la fa più e non riesce a raggiungere le profondità, dove potrebbe nutrirsi con il plancton.

La balenottera Codamozza

Codamozza condannata per colpa dell’uomo

Adesso la Guardia Costiera sta cercando di monitorarla a distanza. Gli esperti hanno consigliato di non avvicinarsi a lei, per non causarle ulteriore stress. Codamozza rimane in superficie perché una balenottera, per mesi, può nutrirsi del grasso accumulato, senza aver bisogno di mangiare.

La balenottera Codamozza

È uno strazio pensare che questo gigante animale è costretto a stare in superficie, invece di vivere la sua vita, a causa della mano dell’uomo, che le ha mutilato la coda e l’ha costretta ad una vita di sofferenza.

La balenottera Codamozza

Questa balenottera nuota, senza mai arrendersi, da anni ed anni. Purtroppo adesso ha raggiunto il capolinea e la colpa, come sempre, è soltanto dell’uomo.

Leggi anche