La storia del cane abbandonato il giorno della Vigilia di Natale

Il povero cane, era confuso e triste, non riusciva a credere che il suo papà, lo stesse davvero abbandonando , il giorno di Natale

Home > Animali > La storia del cane abbandonato il giorno della Vigilia di Natale

Se c’è una cosa che io non capirò mai, è come le persone riescano ad abbandonare il proprio animale domestico, in mezzo alla strada, in mezzo ai pericoli e incontro ad una morte certa. Come fanno a continuare a vivere senza il minimo senso di colpa? Lo staffordshire bull terrier, che vedete in queste immagini, è stato abbandonato sul bordo della strada, la Vigilia di Natale.

Fortunatamente, le telecamere delle varie attività circostanti, hanno ripreso la scena e le autorità stanno cercando di rintracciare l’uomo che ha compiuto quell’orribile gesto. Erano circa le 17:00 del giorno della Vigilia di Natale, quando un auto si accosta sul bordo della strada e un uomo scende, insieme al suo cane. Dal portabagagli dell’auto, prende la cuccia del suo cane e la porta dall’altra parte della strada. Poi toglie il guinzaglio all’animale e come questo si distrae, scappa sull’auto. Quando il povero amico a quattro zampe capisce che lo sta lasciando lì, inizia ad arrampicarsi sulla vettura e a pregare quello che credeva il suo umano, attraverso il finestrino, di non lasciarlo lì. Si intravede un complice, seduto sul sedile passeggero. Alla fine l’uomo, parte con l’auto e se ne va, mentre il cane lo rincorre finché può, continuando a pregarlo di cambiare idea. Come potrete immaginare, l’uomo non ha avuto nemmeno un briciolo di compassione per il suo cane e se ne è andato, lasciandolo lì. Quando i volontari hanno trovato l’animale, lo hanno subito portato dal veterinario. Qui, attraverso il microchip, sono riusciti a risalire a due precedenti proprietari, ma hanno poi scoperto che non erano gli attuali e quindi i colpevoli.

Il filmate riesce davvero a spezzare un cuore. Guardatelo:

Il cane si trova nel rifugio dell’associazione RSPCA e quando le indagini saranno concluse, i volontari gli troveranno una famiglia vera.

Ricordatevi che un cane, non è un peluche, ma ha dei sentimenti proprio come noi! Non li adottate e non li comprate, se poi non avete intenzione di prendervi cura di loro!

Leggete anche: Lasciano un cagnolino abbandonato fuori la porta di una scuola, insieme ad un biglietto