La storia del piccolo rinoceronte

La storia di Arthur il piccolo rinoceronte

Il bracconaggio è un crimine molto grave, quasi impossibile da distruggere. Sono state fatte molte leggi per evitarlo, ma queste persone non danno molto peso alla vita di questi poveri animali. Oggi per esempio, abbiamo deciso di raccontarvi la storia di un piccolo rinoceronte, davvero straziante.


Pochi giorni fa, dei volontari, ha visto una scena che ha spezzato i loro cuori e che non hanno potuto fare a meno di condividere con il mondo. Un gruppo di rinoceronti è stato ucciso dai bracconieri, solo per le loro corna. Per tutti loro ormai era troppo tardi, è stata una vera e propria strage. Tutti sono rimasti sconvolti, nel sentire un suono che ha colpito immediatamente l’attenzione di tutti. Un piccolo rinoceronte, piangeva disperato per la sua povera mamma, che era stata uccisa da quelle persone orribili. Era rimasto vicino a lei e non voleva allontanarsi per nulla al mondo. I volontari quando l’hanno visto sono rimasti a bocca aperta. Però, alla fine hanno deciso di portarlo nel rifugio di Care for Wild Rhino Sanctuary, dove è stato operato da un veterinario, per la sua ferita alla schiena, visto che è stato colpito da un machete ed aveva un’unghia strappata. Il cucciolo in seguito è stato chiamato Arthur ed ora si sta riprendendo da quell’operazione difficile e dalla mancanza di sua madre. Soffre molto per lei, uno dei volontari, infatti ha spiegato il motivo, che è molto straziante. Il ragazzo ha detto:

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

“Un rinoceronte rimane con sua madre per tre anni ed in quel periodo lei gli insegna tutto ciò che deve sapere, da cosa mangiare e come tenersi al sicuro. 

Lei gli insegnerà come comportarsi quando è in compagnia di altri rinoceronti ed imparerà tutto ciò che è necessario da lei, in modo che possa diventare un adulto robusto!”

Noi, ci auguriamo solamente che Arthur possa riprendersi del tutto dalla sua tragica perdita.

Condividete con i vostri amici per rendere consapevoli delle stragi che porta il bracconaggio!

Se vi è piaciuta questa storia, potete leggere anche: I bracconieri e la caccia dei trofei