La storia della povera Sassy

Nata diversa e abbandonata a se stessa. La vita però, aveva altri programmi per la dolce Sassy.

Home > Animali > La storia della povera Sassy

La cagnolina che vedete in queste immagini, si chiama Sassy e purtroppo è nata con una diversità che le ha complicato la vita. Dopo pochi giorni, il suo allevatore si è reso conto che non era come i suoi fratellini, ma che aveva difficoltà a camminare, per via delle sue zampe contorte e piatte e aveva anche dei problemi respiratori, che non le permettevano nemmeno di abbaiare.

Il veterinario lo informò che era affetta da una forma di nanismo e che non sarebbe sopravvissuta oltre i tre anni. Davanti a quelle parole, l’uomo si rese conto che un cane così, non gli sarebbe servito a nulla, così decise di abbandonarla in un rifugio, convinto che tanto l’avrebbe soppressa. Invece, alla sua vista, il cuore dei volontari si riempì di tenerezza e decisero che avrebbero fatto di tutto per migliorare la sua vita. Contattarono subito dei ragazzi che facevano parte dell’associazione Forgotten Friend of Long Island, dedicata proprio ad animali con bisogni speciali. Grazie alla loro pagina Facebook, in poco tempo riuscirono a trovare una casa amorevole per Sassy. Un uomo di nome Ernie Altamirano, quando ha letto la sua storia, ha deciso di farsi subito avanti, per adottarla. Quando i volontari hanno fatto il pre-affido, per assicurarsi che quell’uomo fosse davvero una così brava persona, hanno scoperto che aveva già altri due cani, entrambi con bisogni speciali. Da quel giorno, Ernie, si è preso quotidianamente cura di Sassy. La porta a fare le sue amate passeggiate e ha raccontato che è una cagnolina dolcissima e non si può non amarla!

Oggi, contro ogni aspettativa medica, Sassy ha cinque anni e vive una vita felice!

L’amore del suo papà umano e dei suoi fratellini pelosi, l’aiuta ogni giorno a superare i suoi problemi e a vivere la vita con semplicità.

Siamo felici di vedere che al mondo esistano ancora persone con un cuore grande!

Vi lasciamo ad un suo video:

Se vi è piaciuta questa storia, leggete anche: “E’ difettoso, fategli la puntura così lo mettete a dormire per sempre!”