La storia di Binx

Il motivo assurdo dell'abbandono di Binx..

Home > Animali > La storia di Binx

La storia che abbiamo deciso di raccontarvi oggi, è assurda. Non si penserebbe mai, di riportare indietro un cane, solo perché è troppo buono. Questo purtroppo, però, è capitato a Binx un cucciolo a quattro zampe, di un anno. La sua storia è terribile e ci ha spezzato il cuore.

la-storia-di-Binx

I volontari del rifugio, hanno trovato il cagnolino abbandonato, in una strada non trafficata. Era solo e triste. Si vedeva molto bene che voleva tornare a casa sua, con i suoi amici umani. Purtroppo, però, la crudeltà di alcune persone è veramente incredibile. I ragazzi appena hanno saputo di lui, sono andati subito a prenderlo e l’hanno portato nel loro rifugio. Nonostante l’abbandono, era in ottime condizioni. Stava bene e non era nemmeno malnutrito. Per questo motivo, i volontari hanno fatto subito gli annunci per la sua adozione. L’hanno chiamato Binx ed una famiglia si è fatta avanti dopo pochi giorni per adottarlo. I ragazzi hanno pensato che quella fosse la soluzione adatta per questo cucciolo, visto che lui ama giocare con i bambini e questa coppia ne aveva uno. Poco tempo dopo, però, l’uomo è tornato in quel rifugio ed ha detto ai volontari che non voleva più occuparsi di Binx perché era troppo buono. I ragazzi appena hanno sentito quelle parole sono rimasti a bocca aperta. Non riuscivano a credere che la gente possa essere così crudele. Il cagnolino si era legato anche a loro e per lui, era una nuova delusione, come quella che ha avuto quando è stato abbandonato.

la-storia-di-Binx 1

Ora, Binx è ancora nel rifugio e non ha mai smesso di essere allegro e felice, come prima.

la-storia-di-Binx 2

Per adesso i volontari stanno aspettando un po’ prima di cercare di nuovo una famiglia per lui.

la-storia-di-Binx 3

Noi ci auguriamo che il piccolo Binx, possa trovare degli amici disposti a fare di tutto per lui, proprio come merita ogni cagnolino.

il-motivo-assurdo-dell'abbandono-di-Binx

Aiutateci a far conoscere a tutti questa storia, per rendere omaggio al meraviglioso lavoro dei volontari, condividete!

Se vi è piaciuto questo articolo, potete leggere anche: La triste storia di Henry