La storia di Hedgie, il cane sotto il tavolo

Hedgie era così terrorizzato che passava le giornate nascosto sotto il tavolo, rifiutandosi di uscire

Home > Animali > La storia di Hedgie, il cane sotto il tavolo

Il cane protagonista di questa storia, si chiama Hedgie. Ha avuto una vita difficile, è stato separato subito dopo la nascita dalla sua mamma e suoi fratellini, è stato maltrattato, abbandonato e alla fine, si è ritrovato in un rifugio. Non ha mai conosciuto l’amore ed era terrorizzato dagli essere umani. Questo è il motivo per cui, quando finalmente è stato adottato da una brava famiglia, Hedgie passava le giornate a nascondersi sotto il tavolo, rifiutandosi di uscire.

Il più giovane della famiglia, un ragazzino di nome Mason, una notte in cui non riusciva a smettere di pensare a quel povero cane sotto il tavolo, decise di fare un tentativo. Lo convinse, con dolcezza, a seguirlo in camera e gli permise di dormire con lui per tutta la notte. Hedgie è salito sul lettone e si è addormentato, accoccolato a Mason. La mattina seguente, era un cane completamente diverso! Aveva instaurato con il bambino, un legame vero, un legame d’amore, che mai aveva conosciuto prima. Oggi sono due amici inseparabili, che si sostengono l’uno con l’altro, Purtroppo, dopo qualche tempo, Hedgie ha iniziato ad avere problemi durante i pasti e quando camminava. Dopo la visita dal veterinario, questo ha informato la famiglia, che il loro cane aveva il megaesofago e ogni volta che mangiava, rischiava di morire. Davanti ad una situazione del genere, non tutti si sarebbero comportati come queste persone e soprattutto come Mason. Oggi Hedgie ha una sedia speciale per mangiare e ad ogni pasto, può contare sull’aiuto della sua famiglia.

Guardate il video di seguito:

Loro o hanno amato ancora di più e sapevano che lui non avrebbe mai rinunciato alla sua vita. Cosa dire… avevano ragione!

Se al mondo esistessero più persone così, ci sarebbero più speranze per i nostri amici a quattro zampe!

Se vi è piaciuta questa storia bellissima, leggete il caso di un altro cane: Il seggiolino di Tink