La storia di Pintu

Pintu, il cane che non poteva più camminare..

Home > Animali > La storia di Pintu

Il randagismo è una piaga sempre più diffusa e difficile da combattere. Molte associazioni stanno facendo di tutto, ma è un lavoro molto duro e complicato. Proprio per questo motivo, oggi abbiamo deciso di raccontarvi la storia di Pintu, che ha colpito il mondo intero.

la-tragica-storia-.di-Pintu

La sua vita è stata terribile. E’ sempre stato un randagio e nessuno si era mai curato di lui. Non aveva mai conosciuto l’amore per un essere umano. Le sue condizioni erano davvero traumatiche. Un giorno, però, è accaduto qualcosa che ha cambiato la sua vita per sempre. Pintu, non ce la faceva più ad andare avanti, per questo motivo, si è allungato in una strada e stava aspettando solo di morire. Voleva mettere fine alle sue sofferenze. Per sua fortuna, però, una donna è passata su quella strada ed appena ha visto il cagnolino, non ha resistito ed ha deciso di fermarsi per aiutarlo. Per non farlo investire dalle altre auto, gli ha messo tutte pietre intorno e nel frattempo, ha chiamato i volontari di Animal Aid. I ragazzi, appena hanno sentito le tragiche parole, della donna sono andati sul posto di corsa. Però, nel momento in cui hanno visto il piccolo Pintu, sono scoppiati in lacrime. La verità è che il cagnolino aveva la colonna vertebrale spezzata ed aveva dei dolori lancinanti. Non riusciva nemmeno a camminare. L’hanno portato immediatamente nel loro rifugio ed hanno cercato di fare il possibile per aiutarlo. Ecco il video della sua storia di seguito:

Il veterinario, appena ha visto Pintu, credeva che non sarebbe riuscito a sopravvivere, ma con l’amore ed il riposo, sono riusciti nel loro lavoro.

la-tragica-storia-.di-Pintu 1

Vedere oggi, il cucciolo a quattro zampe, ci riempie il cuore di gioia. E’ cambiato totalmente.

la-tragica-storia-.di-Pintu 2

Ha davanti a se una nuova vita ed i volontari, sono in attesa della famiglia giusta per lui, che non lo abbandonerà mai.

la-tragica-storia-.di-Pintu 3

Questa storia mi ha lasciato personalmente con le lacrime agli occhi..

Se vi è piaciuto questo articolo, potete leggere anche: La storia dietro la foto del gatto accanto alla scarpa