La storia di una grande donna di nome Maisie e di ciò che ha fatto per i nostri amici a quattro zampe

Maise ha sempre amato lavorare a maglia e ha usato la sua passione per aiutare tutti i cani bisognosi

Home > Animali > La storia di una grande donna di nome Maisie e di ciò che ha fatto per i nostri amici a quattro zampe

Questa che vedete nelle immagini di seguito, è la donna di cui tutti parlano. Il suo nome è Maisie Green, ha 89 anni ed è un’amante degli animali. Come la maggior parte delle nostre nonne, sin da quando era giovane, ha sempre lavorato a maglia. Adesso ha deciso di fare qualcosa di meraviglioso per tutti i nostri amici a quattro zampe, diventando famosa in ogni parte del mondo.

Ha sempre ammirato il lavoro dei volontari della Dogs Trust, un ente di beneficenza che ogni anno, trova famiglie ai cani bisognosi, abbandonati, maltrattati o anche semplici randagi. Maisie ha iniziato a lavorare a maglia, per fare cappottini e coperte per tutti gli animali che la struttura di questa associazione ospita. “Mi tiene impegnata e spesso mi piace lavorare a maglia mentre guardo la TV . Così ho pensato che farlo per gli amici animali, mi avrebbe reso felice. Ho sempre voluto aiutarli in qualche modo”. Questa meravigliosa donna, fino ad oggi, ha già fatto circa 450 coperte e giacche in pile per i più piccoli. Pensate che i rifugi di questa associazione, ospitano circa 1400 cani e la maggior parte di loro, grazie a questa anziana e fantastica signora, ha la possibilità di starsene al caldo e di sentirsi amata. Dopo il suo gesto, i volontari hanno raccontato la storia sul loro profilo social e migliaia di persone si sono complimentate con Maisie, definendola un angelo. La sua storia è entrata in così tanti cuori, che ha presto fatto il giro del mondo, arrivando anche qui da noi.

Cosa dire, magari esistessero altre persone come Maisie!

Sei una donna meravigliosa e sarai presto ripagata per ciò che hai fatto!

Condividete la sua storia con i vostri amici, per mostrare loro che c’è ancora un po’ di bontà negli esseri umani!

Leggete anche: Una donazione? No penso più ad un regalo personale