La terribile storia di Sophie

Il terribile ritrovamento di Sophie, ha sconvolto il mondo

Home > Animali > La terribile storia di Sophie

Oggi abbiamo deciso di raccontarvi una storia davvero terribile. Qualcosa che ci spezza davvero il cuore. La protagonista è una cagnolina, chiamata Sophie, che è stata trovata in una gabbia in condizioni pietose, infatti tutti credevano che era morta. A raccontarcela, è proprio che l’ha vissuta in prima persona, una ragazza, che era presente nel momento del suo salvataggio Elisabeth Mancera. Ha raccontato:

il-triste-abbandono-di-Sophie

“Ci hanno chiamato per avvisarci che al centro di Austin, c’era un box, con dentro una cagnolina morta. Non riuscivamo a credere a quelle parole e quindi siamo andati subito sul posto. Era completamente malnutrita, con le ossa sporgenti. Mentre controllavamo quello che era accaduto, l’agente Ewa Wagner ha notato che in prossimità del suo torace, c’era un leggero movimento. Sophie, non era morta, aveva ancora poche possibilità di sopravvivere. Ci siamo resi conto che dovevamo intervenire subito e per questo, l’abbiamo portata al centro veterinario di Austin. I medici, hanno controllato immediatamente la sua temperatura corporea, che come immaginavano, era molto bassa. Era completamente congelata e fradicia. Le ho parlato mentre era sul tavolo per essere esaminata. Non aveva forza per muoversi, ma quando ha sentito la mia voce, ha alzato gli occhi e mi ha guardata. Dopo le abbiamo fatto un bagno caldo e dopo sole due ore, la sua temperatura stava salendo. In seguito, mi sono seduta vicino a lei e le ho detto che dovevamo trovarle un nome e che l’avrei chiamata Sophie. Quando ha sentito questa parole, ha alzato gli occhi e mi ha guardata di nuovo. In quel momento ho capito che sarebbe sopravvissuta. Quella notte, non l’ho potuta portare a casa con me, perché aveva bisogno di cure costanti. Non poteva alzarsi e doveva indossare il pannolino. Era troppo debole. 

il-triste-abbandono-di-Sophie 1

Il quarto giorno, l’ho portata con me, nella mia famiglia. Ha provato a camminare ed ha fatto pochi passi. Aveva ancora poche forze, ma sapevo bene che lei non avrebbe mai abbandonato la speranza. Il dipartimento di polizia, ha chiesto a tutta la città di dire chi era stato il responsabile di questo terribile maltrattamento, hanno messo a disposizione anche cinque mila dollari di ricompensa.

il-triste-abbandono-di-Sophie 2

Con il passare delle settimane Sophie ha fatto molti miglioramenti ed ha anche capito cosa vuol dire essere amati. Qualcosa che lei non aveva mai provato nel suo anno di vita. Ho visto che si stava legando molto a me ed al mio cagnolino. Per questo, vicino al giorno del Ringraziamento ho capito, che l’avrei adottata per sempre. Vederla adesso è meraviglioso. Ha creato un legame speciale con tutti noi.

il-triste-abbandono-di-Sophie 3

Vedere le sue foto di quando è stata trovata, è ancora molto difficile per me. Sapere che stava soffrendo tantissimo e nessuno ha voluto aiutarla, è terribile. Il giorno che l’ho salvata ho promesso a me stessa, che non le sarebbe mai più accaduto qualcosa del genere. Oggi, ho la possibilità di mantenere la mia promessa.

il-triste-abbandono-di-Sophie 4

Non le mancherà mai un pasto e non dovrà più soffrire il freddo. Ne sono certa!”

il-triste-abbandono-di-Sophie 5

Che salvataggio incredibile… E’ davvero commovente vedere quello che Elisabeth ha fatto per Sophie!

Se vi è piaciuta questa storia potete leggere anche: Il ritrovamento di Bentley dopo 19 giorni