La triste vita dei cani nel rifugio

La storia di Austin, ci insegna cosa vuol dire per gli animali vivere nei rifugi e il significato della parola libertà

Avete mai pensato a cosa pensa un cane quando viene portato in un rifugio? E’ confuso, non riesce a capire dove si trova e soprattutto non riesce a spiegarsi perché quelle persone, che lui considerava la sua famiglia, non sono più al suo fianco e non si preoccupano più di dargli da mangiare e di accarezzarlo.

la-triste-vita-dei-cani-nel-rifugio1

I cuccioli forse soffrono di meno, per il semplice fatto che vengono adottati prima e quindi la loro permanenza in quel freddo box è più breve. Ma avete mai pensato alla sofferenza di un cane grande, o peggio anziano? Nessuno lo vuole, nessuno lo guarda, rimane lì, nel rifugio, a vedere i cagnolini che vengono adottati, mentre lui si domanda cos’ha di sbagliato e quale sarà la sua fine. Il protagonista di questa storia è Austin, un pitbull che ha trascorso anni con la speranza di essere adottato. Ma come ben sapete, questa razza spesso viene considerata pericolosa e le persone si rifiutano di adottarlo, soprattutto se è stato abbandonato, perché credono che la motivazione sia proprio la sua aggressività. Un giorno però, la vita ha deciso di fare un regalo a questo cagnolino, quando un uomo è entrato in quel rifugio e, incrociando il suo sguardo, se ne è perdutamente innamorato. Vogliamo mostrarvi questo video, per farvi vedere la sua reazione, quando ha capito di essere libero e soprattutto quando ha capito che non sarebbe più tornato in quella triste gabbia. Le sue immagine hanno scaldato migliaia di cuori, infatti il suo video è diventato virale.

la-triste-vita-dei-cani-nel-rifugio2

Guardate anche voi la scena di seguito:


Ci auguriamo che la sua storia riesca a sensibilizzare il mondo verso l’adozione dei cani bisognosi.

la-triste-vita-dei-cani-nel-rifugio3

Salvare una vita animale, salva anche la nostra vita! Condividete amici!

la-triste-vita-dei-cani-nel-rifugio4

Leggi anche: La trasformazione di Dory