Lucy, il cane che ha fatto cambiare la legge

Ecco la storia di Lucy, il cane che ha fatto cambiare la legge in inghilterra

Home > Animali > Lucy, il cane che ha fatto cambiare la legge

Da sempre, i cani sono considerati i migliori amici dell’uomo. Purtroppo, però, sempre più spesso non è vero il contrario e cioè che l’uomo è considerato il migliore amico del cane. Quante storie, infatti, di maltrattamenti su cani vi abbiamo raccontato?

Oggi, proviamo invece ad andare controtendenza. Vogliamo raccontarvi, infatti, la storia della piccola Lucy, la cagnolina che ha fatto cambiare la legge in Inghilterra. Dopo avervi parlato della vicenda in cui un uomo ha evitato 50 anni di carcere grazie ad un cane, oggi vi parliamo di un’altra storia davvero particolare.

Anche se vi abbiamo detto che vogliamo andare un po’ controtendenza, vi diciamo subito che anche in questo caso la storia inizia con un maltrattamento ai danni di una povera cagnolina. Lucy, un Cavelier King appena nato, vive in un allevamento del Regno Unito in condizioni davvero pietose.

Ecco-lieredita-della-piccola-Lucy

Il suo corpo è ridotto veramente allo stremo e nessuno di tutti quei visitatori che ogni giorno vanno all’allevamento sembra accorgersene. Nessuno tranne Lisa Garner, la ragazza che ha decisamente cambiato le sorti della piccola Lucy.

E’ bene sapere che Lucy the Rescue Cavalier era una Cavalier King di razza purissima, venduta dall’allevamento a prezzi tutt’altro che alla portata di tutti. Peccato, che all’epoca non esistessero leggi che potessero regolamentare la vendita di animali. Ad esempio, non esisteva nessuna legge che vietasse di vendere un cucciolo prima del raggiungimento di una certa età.

Lucy

Ed è proprio questa l’eredità che ha lasciato la piccola Lucy, grazie soprattutto all’aiuto di Lisa Garner. La ragazza, infatti, dopo aver visto il modo in cui la piccola cagnolina vivesse, ha deciso di prenderla con sé per regalarle una nuova vita.

E non solo: La ragazza ha anche deciso di denunciare la questione che da subito ha aperto le porte ad un dibattito fin troppo rimandato. Possibile che questi cuccioli potessero essere venduti in maniera così libera?

Ecco-la-storia-di-Lucy

Beh, pensate un po’: La vicenda di Lucy è stata tutt’altro che inutile. Oggi, infatti, la legge parla chiaro: E’ assolutamente vietato vendere cuccioli di cane prima dei 6 mesi di età. Una vicenda, quella di Lucy, che sì parla dell’ennesimo caso di maltrattamento sugli animali, ma che almeno per una volta ha portato a qualcosa di buono. E’ nata infatti una legge che non solo eviterà molti maltrattamenti sui cuccioli, ma che diminuirà sicuramente la vendita illegale di cani.