L’ultimo viaggio di Mura

L'ultimo viaggio di Mura doveva essere meraviglioso e indimenticabile. Il suo proprietario ha deciso di farle un ultimo regalo. Ecco cosa le ha regalato.

Home > Animali > L’ultimo viaggio di Mura

Questo è l’ultimo viaggio di Mura, una femmina di cane lupo giapponese. Abbiamo deciso di raccontarvela perché pensiamo che quello che ha fatto Paul Hepoux, il suo proprietario, sia un esempio da imitare. Come sapete, per la maggior parte dei proprietari di animali domestici, il loro cane o gatto non è solo un animale che vive nella loro casa ma è un vero familiare.

I nostri animali domestici diventano parte della nostra famiglia. E proprio come con i nostri parenti umani, può essere difficile dire loro addio a loro quando arriva il momento di separarsi. Quando a Paul Heroux fu detto che la sua cagnolina Mura, aveva solo pochi mesi di vita, l’uomo trovò un modo commovente per dirle addio.

mura-malata

Paul Heroux è il sindaco di Attleboro, nel Massachusetts e Mura e il suo cane… e anche un vicesindaco un po’ speciale. Il sindaco di Attleboro aveva adottato Mura, una femmina di cane lupo giapponese, quando aveva solo otto settimane e tra di loro si creo, fin da subito, un legame speciale. Adesso che ha 10 anni, Mura aiuta Heroux con i suoi doveri da sindaco: visita i centri per anziani, ascolta i bambini delle scuole che leggono favole e partecipa alle sfilate locali. Ma a settembre, Paul Heroux ha dovuto portare di corsa Mura dal veterinario per una rottura della milza. Mura è stata fortunata a sopravvivere a una rottura della milza ma subito dopo le è stata diagnosticata una forma aggressiva di cancro: Mura aveva un tumore al sangue molto aggressivo chiamato emangiosarcoma.

Paul-Heroux-Mura

Nella migliore delle ipotesi, Mura ha un altro anno di vita. Ma le sue condizioni potrebbero peggiorare in pochi mesi. In ogni caso, i veterinari dicono che il suo cancro è terminale. “È stato straziante, l’ho presa in braccio e le ho detto: «morirai piccola e non lo sai nemmeno»” ha detto Heroux. Ma il suo papà umano ha escogitato un modo creativo per distogliere Mura dalla sua malattia e concedersi il tempo di salutare la sua amata cagnolina: un viaggio.

Mura-cucciola

“Voglio che pensi di essere la mia piccola principessa che sta facendo il miglior viaggio della sua vita.” Heroux ha cancellato la sua vacanza programmata in Medio Oriente – il suo primo viaggio in tre anni – per portare Mura nel suo ultimo viaggio.

Yellowstone-Park-mura

La coppia ha iniziato dall’isola di Vancouver, in Canada, per visitare l’allevamento in cui è nata Mura. Il loro viaggio li ha poi portati alle Cascate del Niagara, considerate le cascate più belle del mondo, a New York, poi attraverso una miriade di altri stati. Si sono fermati lungo la strada per farsi le foto davanti ai monumenti famosi, come il Monte Rushmore e il Golden Gate Bridge e per le visite a numerosi parchi nazionali tra cui Yellowstone e il Grand Canyon.

foto-mura

Tutto sommato, il duo è riuscito a visitare 24 stati e due paesi in soli 12 giorni. Durante il viaggio Paul Heroux condivideva le loro foto e la gente lo incoraggiava a continuare. In molti hanno raccontato le proprie storie e i loro ultimi viaggi con animali domestici prima di morire.

Mura-macchina

“Mura non sa di avere un cancro terminale, quindi non diteglielo”, ha scritto Heroux in un aggiornamento.

Golden-Gate-Bridge

Adesso che il viaggio è terminato, Mura sta continuando il suo trattamento mentre riposa nella loro casa ad Attleboro. “Conosco il mio cane molto bene e questo è stato un momento molto bello per lei”, ha detto Paul. Mura sta ancora facendo la chemioterapia e altri trattamenti e si sta rilassando a casa con la sua famiglia.

mura-divano

Ma, come ha detto Paul ai nuovi fan di Mura, questo viaggio “non è stato un addio”. Era solo “una corsa di 8.500 miglia” con il suo cane. Mura non sa che sta per morire ed è meglio così. Ma siamo sicuri che quando arriverà quel momento la cagnolina farà quello che dovrebbero fare tutti i cani prima di morire: chiudere gli occhi tra le braccia dei loro amati umani.