Il ritrovamento di Maggie

Maggie, la cagnolina sopravvissuta per 17 giorni nel deserto gelido dell’Ohio

Durante la sua fuga, la cucciola Maggie aveva anche lottato con dei pericolosi coyote, oltre che con la neve ed il gelo del deserto

Nonostante i suoi nuovi proprietari l’avessero adottata soltanto un giorno prima, quando lei è scappata, si sono preoccupati e l’hanno cercata come se a sparire fosse stata una figlia. Questa è l’incredibile storia della cagnolina Maggie, che è riuscita a sopravvivere per la bellezza di 17 giorni in un deserto gelido e popolato da pericolosi coyote.

Il ritrovamento di Maggie

I protagonisti assoluti di questa storia di salvataggio sono senza dubbio loro, una coppia dell’Ohio, famosa in tutta la zona per aver adottato, nel corso degli anni, decine di cagnolini. Il loro nome è Judy e Walter Preston.

Loro non hanno mai avuto più di due cani contemporaneamente nella loro fattoria, ma quando hanno saputo della storia della povera Maggie, non hanno esitato ad accoglierla in casa.

Tuttavia, i cambiamenti non sempre vengono accettati immediatamente dai cuccioli. Quindi le prime ore della cagnolina nella sua nuova casa non sono stati affatto facili.

Per lei quello era un posto nuovo, che non conosceva. Così, due giorni dopo il suo arrivo nella fattoria dei Preston, ha approfittato di un attimo di distrazione dei suoi nuovi genitori per aprire la gabbia in cui era chiusa momentaneamente ed è scappata via.

Il ritrovamento di Maggie

Il ritrovamento di Maggie

Quando i Preston si sono accorti della sua sparizione, sono subito andati nel panico. Hanno chiesto ai vicini, hanno appeso volantini ovunque ed hanno contattato anche l’associazione da cui avevano adottato la cucciola.

La coppia ha ricevuto l’aiuto di tutta la comunità. Hanno istallato diverse trappole e stazioni di rifornimento cibo in giro nella zona, invitando tutti a contattarli se l’avessero vista in giro.

Alcune telecamere hanno inquadrato la cagnolina diverse volte. In alcune di queste, addirittura stava lottando con dei coyote selvatici.

Dopo 17 lunghi giorni, alcuni volontari hanno rintracciato e catturato la cucciola, mentre mangiava in una delle stazioni di cibo costruite per la situazione.

Il ritrovamento di Maggie

Quando Judy ha ricevuto la chiamata, non stava più nella pelle. Non riusciva a credere di averla ritrovata e che, tutto sommato, stesse bene.

Ci vorrà qualche giorno per far tornare la cagnolina in forze e per farla abituare alla sua nuova casa. Ma come si sa, l’amore di una famiglia amorevole è capace di questo e di tanto altro.