Mamma aquila protegge le sue uova anche con la neve

Nonostante fosse coperta di neve fino alla testa, continuava a proteggere i suoi piccoli: le foto

Le incredibili immagini di una mamma aquila di nome Bella: proteggeva le sue uova anche sommersa dalla neve

Mamma, la parola più bella e significativa del mondo. Una mamma è pronta a tutto per proteggere i suoi piccoli e questo vale per gli esseri umani, ma anche per gli animali. La protagonista della storia di oggi, è proprio una mamma aquila di nome Bella.

Mamma aquila protegge le sue uova anche con la neve
Credit: FACEBOOK / NATIONAL CONSERVATION TRAINING CENTER

Ci troviamo a Shepherdstown, nel West Virginia, durante una fredda giornata d’inverno. La neve stava mettendo in serio pericolo la vita dei suoi piccolini, così la mamma aquila ha cercato di proteggerli in ogni modo. E non le importava di essere coperta dalla neve fino alla testa, lei non li avrebbe lasciati morire per nulla al mondo.

Bella e il suo compagno, Smitty, sono tornati al loro nido alto 100 piedi in un incredibile grande albero sicomoro vicino al fiume Potomac. Proprio come hanno fatto ogni anno dal 2011, per allevare i loro aquilotti.

Mamma aquila protegge le sue uova anche con la neve
Credit: FACEBOOK / NATIONAL CONSERVATION TRAINING CENTER

Entrambi i genitori si occupano della cura delle uova, ma mamma aquila è quella che viene avvistata seduta nel nido con una percentuale dell’80%. Mentre il maschio si occupa solitamente della caccia e della pesca.

Mamma aquila Bella protegge il nido anche con la neve

Le sue foto sono state diffuse sul web da Randy Robinson, specialista in sistemi didattici presso il National Conservation Training Center:

Le aquile sono delle mamme incredibili. Si siedono sulle uova giorno e notte, 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. Sono pronte a sopportare tutti i tipi di condizioni, anche le più difficili come neve e grandine. Per questo Bella, anche durante la tempesta di neve, non si è spostata dal nido ed è rimasta a proteggere i suoi piccoli.

Le aquile si accoppiano molto presto durante l’anno, verso gennaio o febbraio e depongono le uova. Mesi in cui c’è la neve e il ghiaccio. La cosa positiva, è che le uova andranno poi a schiudersi a marzo, quando ci sarà già cibo in abbondanza.

Mamma aquila è quindi il genitore che più si occupa della cura delle uova, scaldandole con il proprio corpo. Si occupa anche di girarle, per far si che ogni lato rimanga al caldo.

Mamma aquila protegge le sue uova anche con la neve
Credit: FACEBOOK / NATIONAL CONSERVATION TRAINING CENTER

Lo spessore del piumaggio delle aquile, aiuta i piccoli a sopravvivere alle basse temperature. E il loro becco potente e affilato e gli artigli sono ottime armi per combattere ogni tipo di minaccia che si avvicina al nido.

Dopo la schiusa, gli aquilotti rimangono nel nido per altri tre mesi. Mesi durante i quali diventano forti e imparano a volare. Ma anche dopo aver lasciato il nido, i loro genitori continuano a nutrirli e insegnano loro a cacciare. La natura è davvero incredibile!

Strani cuccioli da salvare

Strani cuccioli da salvare

I soccorritori si avvicinano al cane abbandonato in strada e scoprono che non era solo

I soccorritori si avvicinano al cane abbandonato in strada e scoprono che non era solo

Zeke, il cane che aspetta il ritorno del suo amico umano dentro l'auto bollente: l'uomo era ormai senza vita

Zeke, il cane che aspetta il ritorno del suo amico umano dentro l'auto bollente: l'uomo era ormai senza vita

Abbandonato dal suo proprietario, Klaus si rifiutava di lasciare la sua roulotte

Abbandonato dal suo proprietario, Klaus si rifiutava di lasciare la sua roulotte

Quanti cani vedi nell'immagine? La risposta riflette la tua età mentale

Quanti cani vedi nell'immagine? La risposta riflette la tua età mentale

L'avvertimento di un proprietario dopo la morte della cagnolina Sofie

L'avvertimento di un proprietario dopo la morte della cagnolina Sofie

Scavano a mano per salvare un animale sepolto

Scavano a mano per salvare un animale sepolto