La storia di Daisy

Quando i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa degli spacciatori, nel bagno hanno trovato una “sospettata” particolare

Quando l'agente Myke ha trovato Daisy nel bagno della casa degli spacciatori, se ne è perdutamente innamorato

La protagonista della storia di oggi è una femmina di Chihuahua di nome Daisy. La cagnolina è stata salvata da un poliziotto mentre questo, insieme ai suoi colleghi, avevano fatto irruzione in una casa dove c’erano degli spacciatori. Nel bel mezzo dell’operazione, l’agente Myke Lynes l’ha trovata e se ne è perdutamente innamorato.

La storia di Daisy
Credit: West Valley City Police Department – Facebook

Il lavoro che fanno ogni giorno per noi i poliziotti, è di un’importanza indefinibile. Combattono il crimine e provvedono sempre a rendere le nostre città più sicure possibile.

Meet the newest member of our K9 team. 😂 What should we name him/her?

Posted by West Valley City Police Department on Monday, August 17, 2020
Credit video: West Valley City Police Department – Facebook

Da molto tempo, il dipartimento di Polizia di West Valley City, nello Utah, stava indagando su alcuni spacciatori di droga nella periferia della città. Quando finalmente gli agenti hanno fatto irruzione nell’abitazione dei malviventi e li hanno arrestati, hanno trovato davanti a loro un “sospettato” particolare. Chiusa nel bagno, nella più totale sporcizia ed incuria, c’era una cucciola abbandonata a se stessa. Così gli agenti hanno deciso di portarla nella loro stazione.

L’agente Myke adotta Daisy

La storia di Daisy
Credit: West Valley City Police Department – Facebook

Tra tutti i poliziotti commossi per aver salvato quella povera creatura innocente, ce n’era uno che se ne era perdutamente innamorato fin dal primo scambio di sguardi. L’agente Myke avrebbe voluto portarla direttamente a casa, ma quello che era giusto fare era portarla nella vicina struttura per animali, per verificare se appartenesse a qualcuno.

Il canile ha provveduto subito a verificare se avesse un microchip, ma la ricerca non ha portato nessun risultato. Nessuna notizia avrebbe potuto rendere più felice il poliziotto che si era tanto affezionato a lei. Compilate tutte le carte, Myke ha preso la sua nuova amica a quattro zampe, alla quale ha dato il nome di Daisy, e l’ha portata a casa con sé. Per la cucciola era appena iniziato un nuovo capitolo di vita, nel quale avrebbe potuto sempre contare su una famiglia che le vuole bene e su una casa amorevole che la accoglie.

La storia di Daisy
Credit: West Valley City Police Department – Facebook

Oggi Daisy è più felice che mai ed è anche diventata una vera e propria mascotte della caserma in cui lavora l’agente Lynes. Spesso e volentieri, quando il poliziotto va nelle scuole a spiegare ai ragazzi la pericolosità della droga, lei indossa la sua pettorina e lo accompagna.

Cucciolo ferito nella sparatoria torna a casa, ho pianto guardando il video

Cucciolo ferito nella sparatoria torna a casa, ho pianto guardando il video

Il Golden Retriever guarda nella culla e corre subito a chiamare la sua mamma

Il Golden Retriever guarda nella culla e corre subito a chiamare la sua mamma

La storia di Maximus, il cane più anziano del mondo

La storia di Maximus, il cane più anziano del mondo

Senzatetto lotta per sopravvivere per strada ma guardate cosa fa per il suo cucciolo, il video

Senzatetto lotta per sopravvivere per strada ma guardate cosa fa per il suo cucciolo, il video

Cagnolino malato e denutrito trovato per strada dai Carabinieri: rintracciato il proprietario. Ecco quanto ha dichiarato

Cagnolino malato e denutrito trovato per strada dai Carabinieri: rintracciato il proprietario. Ecco quanto ha dichiarato

Dopo la morte del suo papà, Roger è stato affidato ad un amico. Alla fine sono dovute intervenire le autorità

Dopo la morte del suo papà, Roger è stato affidato ad un amico. Alla fine sono dovute intervenire le autorità

Gatti sfrattati dal parroco: ecco cosa è accaduto e come hanno reagito le volontarie

Gatti sfrattati dal parroco: ecco cosa è accaduto e come hanno reagito le volontarie