La storia di Juno e Jupiter

“Quando li abbiamo trovati erano talmente piccoli che pensavamo non potessero sopravvivere, invece…”

Juno e Jupiter sono stati abbandonati a poche ore dalla nascita: lo splendido salvataggio dei volontari

La terribile esperienza che vi raccontiamo oggi arriva dal Quebec, in Canada, e a viverla sono stati due minuscoli gattini di nome Juno e Jupiter. Alcuni passanti avevano notato un gattino appena nato nel cortile di un’abitazione che tremava per il freddo e che non aveva la sua mamma affianco.

La storia di Juno e Jupiter
Credit: Un chat à la fois / One cat at a time – Facebook

Preoccupate per quella creaturina indifesa e in condizioni disperate, quelle persone hanno deciso di fare una chiamata di emergenza alla Un Chat à la fois, un’associazione del posto che si occupa del salvataggio e delle cure dei gattini meno fortunati. Quando sono arrivati sul posto, i volontari dell’associazione hanno notato che a pochi passi di distanza dal micio, ce n’era un altro praticamente identico che è risultato essere il suo fratellino. Marie Simard, la direttrice della struttura per animali, ha raccontato:

Quando Juno e Jupiter sono arrivati da noi erano nati soltanto da alcune ore. Tremavano in maniera incontrollabile e stavano morendo di fame. La prima impressione è che non ce l’avrebbero mai fatta a sopravvivere, ma noi dovevamo fare un tentativo.

Nos petits ont bu aux 2 heures cette nuit. 😴😴Ils ont déjà pris 9 grammes et 8 grammes depuis moins de 12 heures de la pesée.Saviez-vous que nourrir un chaton de la mauvaise façon peut être fatale si on ne suit pas quelques directives? ➡️ Toujours nourrir un chaton dans la position naturelle sur le ventre, de la même façon qu'il le ferait avec sa maman.Ne pas levez trop haut le biberon et surtout ne pas appuyez sur le biberon si le petit tète déjà bien.➡️ un chaton recherche la chaleur et lorsqu'il a une maman, il va tèter et se coller à la chaleur de sa mère, mettre une couverture et le garder au chaud pendant le biberon➡️ toujours avec une source de chaleur et ne jamais nourrir un chaton froid.➡️ assurez-vous de tester le lait à l'intérieur de votre poignet hihi.Si un jour vous, vous lancez dans cette aventure, de biberonner de petits orphelins, assurez-vous d'avoir un équipement qui vous facilitera la vie. Ne commencez pas avec des chatons trop petits. Allez-y en étape afin de prendre de l'expérience. 4 semaines, ensuite 3 semaines, 1-2 semaines et le gros défis, 1 semaine et moins.Un autre conseil, devenez famille d'accueil et obtenez le soutien d'un refuge et d'un organisme pour vous lancez dans le sauvetage de chatons orphelins.Sauvez un être aussi petit est très stressant, mais également tellement enrichissant. On vous laisse avec un vidéo du petit gourmand hihi.

Posted by Un chat à la fois / One cat at a time on Wednesday, September 18, 2019
Credit video: Un chat à la fois / One cat at a time – Facebook

La prima cosa da fare, era prendere i piccoli gattini e metterli in un’incubatrice, così che potessero riprendere una temperatura ideale. Dopo le prime cure, alle quali sembravano rispondere bene, Juno ha avuto una brutta crisi, che ha costretto i volontari a portarlo urgentemente dal veterinario.

Juno e Jupiter due grandi combattenti

La storia di Juno e Jupiter
Credit: Un chat à la fois / One cat at a time – Facebook

Marie e i suoi colleghi erano convinti che fosse ormai arrivata l’ora di dire addio per sempre a quelle creaturine indifese. Contro ogni aspettativa, invece, Juno e Jupiter hanno accettato le medicine e pian piano hanno iniziato a tornare in forze. Dopo 4 settimane di cure amorevoli e di cibo, i due gatti erano cresciuti ed avevano acquistato le forze necessarie per cavarsela. Ce l’avevano messa tutta e, alla fine, avevano vinto la loro battaglia.

La storia di Juno e Jupiter
Credit: Un chat à la fois / One cat at a time – Facebook

Da quel momento, una donna di nome Maggie e il suo fidanzato hanno accettato di dare ai due pelosetti una casa temporanea dove poter stare al sicuro e al caldo finché qualcuno non si farà avanti per adottarli definitivamente.

Vedere Juno e Jupiter essere così felici e coccolosi ci riempie il cuore di gioia. Anche Zelda, la nostra gatta, è molto felice di avere due nuovi amici con cui giocare e farsi le coccole. Sarà veramente dura salutarli quando troveranno finalmente la loro famiglia.

Il gesto gentile di uno spazzino nei confronti di un cane randagio

Il gesto gentile di uno spazzino nei confronti di un cane randagio

È morto il cane Giotto, dopo 18 ore di agonia. Tanta la rabbia per quello che gli è stato fatto

È morto il cane Giotto, dopo 18 ore di agonia. Tanta la rabbia per quello che gli è stato fatto

Trova un acquario abbandonato e ha una sorpresa

Trova un acquario abbandonato e ha una sorpresa

La scatola di Pandora

La scatola di Pandora

Donna in chiesa col cane: il prete la caccia

Donna in chiesa col cane: il prete la caccia

Cane si presenta ogni sera davanti alla finestra del fast food per chiedere la cena: il gesto dei dipendenti

Cane si presenta ogni sera davanti alla finestra del fast food per chiedere la cena: il gesto dei dipendenti

Cucciolo di pitbull disabile abbandonato rinchiuso in una valigia nel bosco

Cucciolo di pitbull disabile abbandonato rinchiuso in una valigia nel bosco