Stress da rientro, colpisce anche i cani

Stress da rientro, lo sapete che la sindrome non è solo esclusiva degli esseri umani, ma colpisce anche i cani

Home > Animali > Stress da rientro, colpisce anche i cani

Stress da rientro, alzi la mano chi ne soffre o ne ha sofferto. E alzi anche la zampa chi ci è passato… Eh sì, perché forse non tutti sanno che lo stress da rientro colpisce anche i nostri amici cani. Anche loro possono essere colpiti da questa sindrome al ritorno dalle vacanze estive.

Stress da rientro

Lo stress da rientro lo condividiamo con i nostri pets. Quando a settembre, finite le vacanze, rientriamo al lavoro, sui banchi di scuola, alla vita di tutti i giorni. Se per noi esseri umani è difficile, lo è anche per i cani che sono venuti in vacanza con noi e hanno trascorso più tempo in nostra compagnia.

La dottoressa Sabrina Giussani, Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale, spiega: “Spesso a risentirne sono i cani più giovani, che non hanno ancora maturato l’esperienza sufficiente per sapere che ad ogni partenza, ad ogni vacanza fa seguito un rientro e potrebbero quindi essere particolarmente esposti al rischio di soffrire di solitudine“.

Rischio che colpisce di solito i cuccioli, ma anche i cani adulti: “Dopo intere giornate trascorse insieme al proprietario e alla famiglia, con tanto tempo passato all’aperto a giocare insieme o facendo attività divertenti, anche per il cane il rientro rischia di trasformarsi in un momento di stress emotivo””.

Stress da rientro cani

Sintomi dello stress da rientro

Come capire se il cane si sente solo?

  • Rimane nella cuccia, non ne vuole sapere di uscire.
  • Rimane dietro la porta ad aspettarci, perché non vede l’ora tornare.
  • Rimane per lungo tempo fermo in un punto senza muoversi, ad aspettare il ritorno del proprietario.
  • Il cane può apparire, al contrario, agitato.
  • Il cane può camminare avanti e indietro.
  • Abbaiare, piangere, ululare sono altri sintomi.
  • Distrugge oggetti in casa per sfogarsi.
  • Fa i bisogni in casa.

Cosa fare

L’esperta consiglia di prevedere dei momenti di separazione anche in vacanza, per abituare i cani. Tornati a casa, se deve trascorrere tanto tempo da solo, meglio farlo stare con un dog sitter. Al mattino portiamolo a fare una lunga passeggiata, così come alla sera, per ritrovare i ritmi autunnali.

La dottoressa consiglia anche i feromoni, sostanza naturale che dona benessere e tranquillità.