Un incendio le porta via i suoi cuccioli, Daisy cade in depressione

Daisy ha smesso di mangiare, dopo che un incendio le ha portato via i suoi sette cagnolini appena nati.

Home > Animali > Un incendio le porta via i suoi cuccioli, Daisy cade in depressione

La protagonista di questa storia, è una donna di nome Jessica Woodruff, una vera amante degli animali. Un giorno, purtroppo, si è ritrovata a dover affrontare uno dei momenti più tragici della sua vita, quando, inaspettatamente, il suo granaio prese fuoco. Era il mese di febbraio del 2017, quando l’incendio accidentale, si è scatenato, a causa di una lampada per il calore che aveva messo lei stessa, con lo scopo di tenere al caldo i suoi amici animali.

Purtroppo l’incendio ha ucciso quattro capre, un maiale e la cucciolata di sette cagnolini di tre settimane, figli della sua amata Daisy. Mentre le fiamme divampavano, la povera mammina pelosa, aveva cercato di entrare a salvare i suoi cuccioli, ma poi Jessica si è trovata costretta a trattenerla, perché altrimenti sarebbe morta anche lei. Daisy, nei giorni successivi, cadde in un profondo stato di depressione. Non mangiava più e trascorreva il suo tempo, piangendo dinanzi i resti di quel granaio. Jessica la guardava con il cuore a pezzi, domandandosi cosa potesse fare, prima che perdesse anche lei. Il destino ha voluto, che qualche giorno dopo, la sorella di Jessica, Jacque, navigando su Facebook, notasse il post di una donna che cercava casa aiuto per otto cuccioli, rimasti orfani. La loro mamma era morta dandoli alla luce. Fu come un segno del destino, loro non avevano più una mamma e Daisy non aveva più i suoi cuccioli. Jessica non perse tempo a telefonarle e quando quella donna sentì la sua storia, fu felice di unire le loro tragedie, per qualcosa di meraviglioso. Le possibilità che Daisy non avrebbe accettato quei cagnolini, erano alte, non erano i suoi figli.

Per questo motivo, decisero di presentare i cagnolini a Daisy in modo molto tranquillo e sotto la loro costante presenza. Come avevano sperato, l’istinto materno, prese il sopravvento. La cagnolona iniziò a coccolarli e poi anche ad allattarli.

Daisy si prese cura di quei cuccioli per settimane, fin quando non arrivò il momento dello svezzamento. Una volta cresciuti e diventati autoritari, Jessica restituì i cuccioli alla loro proprietaria, ma ne tenne uno, che decise di chiamare Benji.

Oggi Daisy e Benjii sono inseparabili e insieme, vivono una vita felice! Il video della storia:

Se vi è piaciuta questa storia, leggete anche: Benny, il tenerissimo gatto che continua ad adottare tanti cuccioli non suoi