Uno scherzo gli è quasi costato la vita

Alcuni bambini stavano giocando con dei fuochi d'artificio, quando hanno visto il povero cane.

Home > Animali > Uno scherzo gli è quasi costato la vita

Quante volte e autorità civili e le agenzie umanitarie ci hanno messo in guardia su come si deve prestare attenzione durante l’utilizzo dei fuochi d’artificio? Soprattutto sotto le festività natalizie, visto che sappiamo che Capodanno, il giorno in cui festeggiamo la fine del vecchio anno e l’inizio del nuovo, vengono “sparati botti” di ogni genere. Purtroppo, anche illegali e pericolosi.

E non è l’unica cosa che accade. In molti, soprattutto adolescenti, sanno quanto gli animali siano spaventati dai fuochi d’artificio e si divertono a farne delle vittime. Il cane di cui vi stiamo raccontando oggi, è uno di questi animali che non è stato risparmiato. A pubblicare le sue foto, è stata la Fondazione Maris Llorens Llorens, sulla propria pagina Facebook, con la speranza di mostrare a cosa riesce ad arrivare un gesto umano e con la speranza di sensibilizzare più persone possibili. I ragazzi della fondazione hanno risparmiato le immagini più forti, poiché consapevoli che potessero turbare l’occhio umano. Un gruppo di bambini, stava giocando con dei razzi. Uno di loro, alla vista del cane, facendogli credere che fosse un gioco, gli ha fatto prendere una bomba carta con i denti, che poco dopo è esplosa. Il povero animale si è ritrovato con il muso pieno di ustioni e ferite. Non solo, lo stupido scherzo gli ha provocato anche delle fratture alla mascella. Dopo la diffusione di questa storia, centinaia di persone hanno incolpato i genitori di quei bambini, con la pretesa che venissero puniti. Questi perché secondo loro, hanno la colpa dell’irresponsabilità del gesto, poiché non hanno insegnato ai loro figli, il rispetto verso gli animali.

Per fortuna il cane è stato curato e oggi si sta riprendendo in una clinica veterinaria. E’ stato operato e, poiché la situazione risulta ancora delicata, è tenuto sotto costante osservazione.

Noi ci auguriamo che possa riprendersi presto e che possa dimenticare questa terribile esperienza.

Condividete per mostrare a tutti la pericolosità dei fuochi d’artificio!

Leggete anche: La storia di Branca, rimasta incastrata nel paraurti, a causa dei fuochi d’artificio