Weezer, il cane che gridava di paura

"Questa povera anima ha completamente spezzato i nostri cuori in due. Stava tremando e urlando in PAURA."

Home > Animali > Weezer, il cane che gridava di paura

L’episodio è accaduto lo scorso 16 gennaio, quando le grida dolorose e spaventate di un cucciolo hanno spezzato il cuore della persona che lo ha soccorso, dopo che lo ha trovato abbandonato e infreddolito, sulla neve, sul ciglio di una strada. I suoi lamenti strazianti, erano lamenti di paura. Stava gelando dal freddo, aveva una ferita gravemente infettata e sembrava soffrire di parafimosi.

Quest’ultima è una condizione urologica in cui il prepuzio retratto di un cane maschio non circonciso, non può tornare alla sua posizione normale. Fortunatamente la ragazza che lo ha avvistato, era una volontaria dello Stray Rescue of St. Louis. La donna ha accostato l’auto e si è diretta verso di lui, ma più si avvicinava e più lui urlava, terrorizzato. Nonostante questo, però, il cucciolo non ha cercato nemmeno di allontanarsi da quel palo gelido, ne ha avuto nessun tipo di reazione, quando la soccorritrice ha provato a mettergli il guinzaglio. Anzi, al contrario, le ha permesso di salvarlo, senza opporre resistenza. Non appena lo ha caricato in macchina, il cane, che aveva capito tutto, iniziò perfino a scodinzolare! Arrivati al rifugio, è stato subito esaminato e curato. Aveva una brutta infezione, provocata da una pettorina molto stretta ( le immagini non ve le mostriamo poiché potrebbero urtare la vostra sensibilità). Per quanto riguarda la parafimosi, fortunatamente era una forma molto leggera. Il cucciolo aveva circa sette mesi e oggi il suo nome è Weezer. Qualche giorno fa, è partito dal rifugio per andare in una casa adottiva, con una donna che si è follemente innamorata di lui.

Weezer oggi è li che vive, anche se deve continuare a sottoporsi alle cure ancora per un po’.

La sua paura, però, è scomparsa. Ha conosciuto l’amore e non avrà mai più freddo!

Siamo felici di vedere che, al mondo, esistano ancora degli angeli! Buona vita Weezer!

Leggete anche: Il salvataggio di Kratos