24enne accarezza un gatto in vacanza e resta paralizzata

La terribile storia di Gemma Birch.

Home > Attualità > 24enne accarezza un gatto in vacanza e resta paralizzata

Gemma Birch, 24 anni, di Southport, nel Merseyside, Regno Unito, è diventata amica del gatto Catarina durante un soggiorno ‘tutto incuso’ nel villaggio turistico di Albufeira (Portogallo) nel 2014. La ragazza ha poi cominciato a vomitare senza riuscire a fermarsi nell’ultimo giorno del suo viaggio ed è svenuta durante il volo di ritorno.

24enne accarezza un gatto in vacanza e resta paralizzata

Dopo l’atterraggio, Gemma è stata portata di corsa all’ospedale di Southport, dove i medici hanno scoperto che le sue feci contenevano il batterio campylobacter. A contagiarla è stato il gatto e, alla fine, l’infezione l’ha paralizzata per mesi. Gemma è stata dimessa dall’ospedale dopo una settimana dopo ma poi è stata ricoverata per volontà del padre perché aveva cominciato a provare l’intorpidimento alle gambe nel cuore della notte.

24enne accarezza un gatto in vacanza e resta paralizzata

I medici le hanno diagnosticato la sindrome di Guillain-Barré, una condizione che fa sì che il sistema immunitario del corpo attacchi il proprio sistema nervoso. La 24enne britannica ha trascorso quattro mesi in riabilitazione e soltanto dopo un recupero di 14 mesi è tornata a camminare autonomamente.

24enne accarezza un gatto in vacanza e resta paralizzata

Gemma crede che il gatto possa avere contratto l’infezione dopo aver frugato nei cassonetti per i rifiuti. Quanto capitato ha causato così tanta paura nella ragazza da non riuscire più ad accudire gli animali randagi ma non ha lasciato che il timore la condizionasse nel rapporto con i suoi cagnolini domestici.

Gemma ha raccontato che l’infezione l’ha lasciata incapace di andare in bagno da sola: “Ho perso il controllo del mio intestino e della vescica e non ho potuto usare le braccia o le mani perché erano deboli”, ha raccontato alla stampa locale. “Per quanto li ami, non riesco a toccare un gatto randagio adesso”, ha detto Gemma, aggiungendo che “non voglio che le persone attendino fino a quando non avranno un’esperienza di vita negativa per apprezzare l’esistenza e vivere nel presente. Spero che la mia storia ispiri le persone ad apprezzare tutto ciò che hanno”.

24enne accarezza un gatto in vacanza e resta paralizzata

La 25enne ha raccontato che ha dovuto affidarsi “alle infermiere per andare in bagno e lavarsi”. Gemma aveva permesso a Catarina di entrare nell’appartamento dove stava, dandole da mangiare e il latte. Si presume che il felino abbia rovistato tra i contenitori e così abbia contratto l’infezione. Gemma soffre ancora di intorpidimento e debolezza ogni volta che ha un’infezione a causa degli effetti collaterali della malattia.