Abbandona il figlio di due anni su una panchina

"Ero stanco di prendermi cura di lui. Dopo la sua nascita, sono iniziati i problemi".

Home > Attualità > Abbandona il figlio di due anni su una panchina

Questo padre è stato arrestato dopo che ha confessato di aver abbandonato il suo bambino Baden Bond. di ventidue mesi. Lo ha lasciato sopra un panchina senza cibo, a lottare contro le intemperie e i pericoli della strada. Il suo nome è Shane Arthur Simpson. L’uomo ha confessato alle autorità, l’atroce gesto compiuto nel 2007. “Ho abbandonato mio figlio su una panchina vicino a Logan River al crepuscolo, nel maggio 2007 perché ero stanco di prendermi cura di lui”.

Shane si è seduto con il bambino per circa venti minuti, poi gli ha chiesto scusa ed è andato via, senza voltarsi nemmeno una volta. “Prima che me ne andassi, Baden mi ha guardato, come se sapesse cosa stessi per fare”, ha raccontato in tribunale. “Non mi sono voltato e una volta salito in auto, non ho guardato nemmeno lo specchietto retrovisore. Sono dieci anni che convivo con questo senso di colpa, non ce la faccio più. Continuo a vedere il suo volto e il modo in cui mi ha guardato l’ultima volta”. La madre del bambino, Dina Colleen Bond, è stata accusata di complicità nell’omicidio, perché per tutti questi anni, ha sempre aiutato l’uomo a nascondere il delitto. Shane considerava il bambino “il figlio del diavolo”, perché dal momento in cui è nato, si sono ritrovati vittime di diverse sventure, che hanno coinvolto anche gli altro loro figli. Quest’ultimi gli sono stati tolti e ridati soltanto dopo un anno, perché alla nascita di Baden, i medici hanno trovato delle tracce di metamfetamina nel suo sangue. L’uomo nel 2016, si è costituito e ha confessato l’abbandono di sui figlio su quella panchina. “Non riuscivo più a prendermi cura di lui. Speravo che qualcuno lo trovasse e si prendesse cura di lui”. 

Nessuno ha mai segnalato la sua scomparsa, dal 2007, non è mai stato segnalato nulla fino al 2015, quando i servizi comunitari nel NSW, sono andati a cercarlo. Da quel momento, sono iniziate le bugie, fino a che Shane non ha confessato tutto.

Shane, insieme a sua moglie, hanno sempre coperto le tracce del bambino e mentito su dove si trovasse, su una rampa di barca vicino a Logan River al crepuscolo nel maggio 2007 perché era stanco di “prendersi cura di lui”. Negli ultimi 10 anni, non ci sono stati registri di Baden, o di un bambino che potrebbe essere lui, nelle scuole o nei centri medici. Quasi tre mesi dopo che Simpson ha abbandonato il suo bambino, la coppia si è trasferita fuori città.

Il corpo del piccolo Baden non è mai stato trovato.

Nei prossimi giorni, sarà decisa la condanna definitiva per Shade e Dina.

Fonte: retenews24.net