Abbandonata alla nascita e ormai adulta, non ha mai smesso di cercare sua madre.

Abbandonata alla nascita e ormai adulta, non ha mai smesso di cercare sua madre. Venne a sapere che sua madre, ormai anziana, conduceva una vita piena di angoscia e tristezze. L'anziana donna triste non ha mai saputo che quell'angelo fosse sua figlia, Quello che ha fatto questa figlia abbandonata ha commosso milioni di persone

Sappiamo ciò che i genitori sono in grado di fare per i loro figli. Ma anche l’amore di un bambino può essere infinito, ed è in grado di dare la vita per la cura e la protezione di suo padre o sua madre. Questo ci viene dimostrato da Phyllis Whitsell, un orfana cresciuta nell’orfanotrofio di Birmingham a Coleshill.

Tutti i primi ricordi di Phyllis hanno luogo nell’orfanotrofio di Birmingham, la donna non ha alcuna immagine di sua madre. Niente ha placato il desiderio di Phyllis di incontrare sua madre. Sin da bambina le fu fatto credere che suo padre fosse morto prima della sua nascita, e che sua madre morì quando aveva solo pochi mesi.

Nonostante questo, Phyllis non ha mai creduto di essere sola al mondo. Nel suo cuore aveva sempre il desiderio di abbracciare la sua vera madre. Questo anche dopo essere stata adottata da una famiglia a Erdington, quando aveva solo 4 anni. I genitori adottivi di Phyllis erano buoni con lei e la donna è cresciuta circondata dall’amore. Nel 1981, quando Phyllis aveva 25 anni, decise di mettesi in cerca di sua madre. All’epoca, la donna era tornata a Birmingham, lavorava come infermiera di distretto, si sposò e aspettava il suo primo figlio. Così un giorno ha deciso di visitare l’orfanotrofio dove abitava da bambina. Lì scoprì il nome di sua madre biologica, Bridget Mary Larkin, nota come Tipperary Mary.

Venne a sapere che sua madre soffriva di alcolismo e aveva condotto una vita piena di angoscia e tristezze. Da giovane, Bridget fu maltrattata dal fratello maggiore e fuggì da Tipperary a Coventry. Proprio in quel periodo della sua vita cadde nell’alcolismo. Phyllis fu in grado di confermare che sua madre l’aveva visitata ripetutamente nell’orfanotrofio e che l’aveva lasciata lì per proteggerla dalla vita che conduceva. Con l’aiuto di un ufficiale, è stata in grado di trovare dove si trovasse sua madre. La donna di 52 anni viveva in terribili circostanze nel vecchio quartiere a luci rosse di Birmingham. Nella comunità era conosciuta come “la vecchia pazza Tipperary Mary” perché urlava e offendeva la gente per strada.

Phyllis avrebbe incontrato la madre anche se fosse stata un assassina. Ma decise di aspettare che nascesse il suo bambino prima di incontrarla. Dopo aver avuto il suo bambino e dopo aver sperimentato la maternità, Phyllis non ha potuto rimandare oltre l’incontro. Visitandola con le vesti di infermiera, la donna non ha agito violentemente e Phyllis è riuscita ad avvicinarsi a lei.

Nel bel mezzo di una stanza sporca e fatiscente, la donna vide per la prima volta la sua vera madre. Durante la visita e tra i deliri di Bridget, la vecchia cominciò a parlare di una figlia che aveva abbandonato. Quella ragazza era Phyllis.

“Il cuore mi batteva forte quando ha iniziato a parlare di me. Conosceva il mio compleanno e il nome dell’orfanotrofio. L’ho lasciata parlare per circa mezz’ora, finché non mi sono sentita troppo sopraffatta da tutto. Ho promesso di vederla di nuovo, e quando me ne sono andata, mi sono avvicinata e mi ha tolto una ciocca di capelli davanti agli occhi in un modo così tenero, come farebbe una madre a sua figlia. Volevo dirle: Sono qui, mamma! Sono io “, ma qualcosa mi ha fermato”, ricorda Phyllis.

La donna visitava sua madre ogni settimana. Phyllis si dedicò alla cura e all’alimentazione di sua madre; anche se non è stato facile per lei vedere come si stava deteriorando, a causa dell’età avanzata e dell’alcolismo. Tuttavia, non l’ha mai rimproverata per nulla.

Quando Phyllis decise di dire a sua madre chi era veramente, era troppo tardi. La demenza di Bridget aveva fatto molta strada e la vecchia signora non mostrava alcuna reazione. Phyllis continuò a vegliare su sua madre fino al momento della sua morte. Questa nobile donna ha deciso di raccontare la sua storia per rendere le persone consapevoli di quanto sia importante valorizzare, prendersi cura e amare i propri genitori.

Vincenzo, il bambino di 10 anni morto a Taranto per un tumore alle ossa

Vincenzo, il bambino di 10 anni morto a Taranto per un tumore alle ossa

Orietta Berti positiva al Coronavirus: "Sotto controllo medico"

Orietta Berti positiva al Coronavirus: "Sotto controllo medico"

Andrea Michielan, morto a soli 21 anni tra le braccia della sua famiglia

Andrea Michielan, morto a soli 21 anni tra le braccia della sua famiglia

Sei anni dalla morte del piccolo Lorys Stival

Sei anni dalla morte del piccolo Lorys Stival

Funerale Veronica Stile, mamma incinta morta a soli 33 anni

Funerale Veronica Stile, mamma incinta morta a soli 33 anni

Incidente in Trentino, Valeria Artini non ce l'ha fatta: è morta a 16 anni

Incidente in Trentino, Valeria Artini non ce l'ha fatta: è morta a 16 anni

Morto a 42 anni il noto calciatore senegalese Papa Bouba Diop

Morto a 42 anni il noto calciatore senegalese Papa Bouba Diop