Abbandonato per la sua grande testa

Questo bambino si chiama Dima Kalekin e viene dall’Ucraina. Non ricorda i suoi genitori biologici. Quando è nato gli è stato diagnosticato l’idrocefalo e quando i suoi genitori lo hanno visto per la prima volta hanno preso una decisione scoraggiante. Hanno lasciato l’ospedale senza prendere Dima – e non sono mai tornati.


Dima ha dovuto iniziare la sua vita in un orfanotrofio per bambini con disabilità a Krematorsk nell’est dell’Ucraina, scrive il giornale ucraino Fakty i Kommentarii. Quattro anni dopo, Dima non sapeva come mangiare con le posate o camminare. All’orfanotrofio, lo staff stava perdendo la speranza che il bambino potesse svilupparsi normalmente. Tuttavia, furono sorpresi dal fatto che potesse parlare e che fosse sopravvissuto così a lungo. E anche se Dima stava combattendo contro il suo destino, avrebbe continuato a sorprendere il mondo…

Quando il conflitto e la guerra nell’est dell’Ucraina si sono intensificati, nel 2014 Dima si è trovata in un nuovo tipo di pericolo, insieme a migliaia di civili e altri bambini orfani, ha dovuto cercare un posto più sicuro a Krematorsk, perché il suo orfanotrofio Era nel mezzo della zona geografica del conflitto – e da nessuna parte volevano assumersi la responsabilità ed evacuare l’orfanotrofio. 

Per una settimana, bambini e personale hanno dovuto fuggire da un posto all’altro, senza accesso a acqua potabile, cibo o medicine, alla fine, un gruppo di separatisti ha capito che alcuni dei bambini erano vicini alla morte, quindi sono stati consegnati alle autorità ucraine.

I bambini sono finiti in un ospedale a Charkiv, la seconda città più grande del paese.

I medici non credevano che Dima potesse sopravvivere nel paese in difficoltà, lo staff dell’ospedale era così disperato che hanno contattato un prete che doveva pregare per Dima, scrive Hefty .

Ma ben presto è arrivata la fortuna di Dima, alla fine lui e i suoi amici sono stati adottati da un nuovo orfanotrofio – e un paio di settimane più tardi hanno ricevuto la visita di un paio persone, erano Ernest e Ruth Chaves, Vermont negli Stati Uniti, erano interessati ad adottare un bambino. Volevano adottare un bambino proprio da questa zona perché sapevano della complicata situazione che stava attraversando il paese.

Volevano adottare proprio lui, quando Dima sentì le loro voci, la sua vita cambiò …

… questa volta, per sempre.

Ora anche Dima ha dei fratelli. Si scoprì che Ernest e Ruth avevano già adottato sette figli prima, quindi erano già molto abituati al ruolo dei genitori. Avevano anche molta esperienza dei documenti necessari, qualcosa che facilitava la rapida adozione di Dilma per portarlo a casa.  Due mesi dopo averli incontrati per la prima volta nell’orfanotrofio in Ucraina, Dima ha raggiunto i suoi nuovi genitori nella loro casa, dove una grande famiglia l’aspettava eccitata di incontrarlo.

Lì, gli hanno dato un nuovo nome: Zebadiah Chaves. Il ragazzo ha fatto grandi progressi nel suo sviluppo, pochi giorni dopo essere arrivato nella sua nuova casa, i genitori hanno scoperto che riusciva a mangiare con il cucchiaio.

Un anno dopo, il bambino morente che aveva lasciato l’Ucraina era una persona completamente nuova. Ora Zebadiah ha iniziato a parlare! Comprende sia la sua lingua madre che l’inglese e ha già imparato a camminare.

Senza dubbio ha fatto grandi progressi! Allo stesso tempo, i medici hanno esaminato il suo cervello e sono convinti che non ha subito lesioni dalla malattia, quindi il futuro sembra promettente, si suppone che possa continuare a svilupparsi a un ritmo normale.

Penso che avrà un futuro brillante e auguro tanta fortuna alla sua famiglia. Condividi l’affascinante storia di Zebadiah per augurargli il meglio!