strada gino

Addio a Gino Strada: il fondatore di Emergency si è spento all’età di 73 anni

Da tempo l'uomo era malato di cuore

L’Italia e il mondo intero piangono la morte di Gino Strada. Il fondatore di Emergency si è spento all’età di 73 anni e da tempo era malato di cuore. Una notizia che ha sconvolto il Paese intero. Molti i messaggi di cordoglio per la scomparsa dell’uomo che ha dedicato la sua vita agli altri.

strada gino

Oggi, venerdì 13 agosto, è morto Gino Strada. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale di Milano, l’uomo si era specializzato in Chirurgia d’Urgenza. Il suo nome è indubbiamente legato a Emergency, fondato insieme alla moglie Teresa Sarti nel 1994. Molti sono i personaggi che stanno lasciando messaggi di cordoglio per scomparsa di Gino Strada. Tra questi, riportiamo quello di Rossella Miccio, presidente dell’associazione:

Siamo frastornati e addolorati. È una perdita enorme per il mondo intero. Ha fatto di tutto per rendere migliore il mondo. Ci mancherà tantissimo.

Anche sua figlia Cecilia, appresa la notizia, ha voluto lasciare un messaggio per il suo papà. Queste le parole:

morto il fondatore di emergency

Amici, come avrete visto il mio papà non c’è più. Non ero con lui, ma di tutti i posti dove avrei potuto essere…beh, ero qui con la ResQ – People saving people a salvare vite. È quello che mi hanno insegnato mio padre e mia madre. Vi abbraccio tutti, forte.

fondatore emergency

Dopo la specializzazione in Chirurgia d’Urgenza, Gino Strada viene assunto all’ospedale di Rho dove fa pratica nel campo del trapianto di cuore. Successivamente la cura delle vittime di guerra diventa uno degli interessi principali dell’uomo tanto che inizia a collaborare con il Comitato internazionale della Croce Rossa in varie zone di guerra.

scomparsa fondatore emergency

Nel 1994 fonda insieme alla moglie Teresa Sarti Emergency, un’associazione umanitaria per la riabilitazione delle vittime di guerra. Grazie a tale associazione è stato possibile fornire assistenza gratuita a oltre sei milioni di persone in 16 diversi paesi nel mondo.