Adele Coppetti morta a 7 anni per malattia

Adele Coppetti morta a 7 anni per una malattia diagnosticata solo a dicembre scorso

Il 5 agosto scorso ha salutato per sempre la sua famiglia

Un dolore troppo grande per la famiglia, i parenti, gli amici e tutta la comunità che oggi si stringe ai genitori di Adele Coppetti, morta a 7 anni per una malattia che non le ha dato purtroppo scampo. Solo a dicembre dell’anno scorso ha ricevuto una terribile diagnosi, che in pochi mesi ha portato via questo piccolo angelo all’affetto dei suoi cari.

Adele Coppetti morta a 7 anni per malattia

Adele Coppetti aveva solo 7 anni. A dicembre 2021 i medici hanno diagnosticato alla bambina una malattia terribile. La piccola, insieme alla sua famiglia, ha lottato fino alla fine, ma il terribile morbo l’ha fatta volare in Paradiso troppo presto, togliendola dall’affetto dei suoi cari.

Venerdì 5 agosto 2022, infatti, la bambina, che viveva insieme alla sua famiglia nella borgata di Maniaglia di Gemona, a Gemona del Friuli, in provincia di Udine, nel Friuli Venezia Giulia, è morta. Il suo sorriso, purtroppo, si è spento per sempre, troppo presto: aveva solo 7 anni.

Mamma Romina, papà Carlo e il fratellino Paride sono sempre stati accanto alla piccola Adele, dal momento della diagnosi e per tutto il tempo delle cure e dei trattamenti, nella speranza di poter salvare quella giovane vita colpita troppo presto dalla malattia.

Adele, che frequentava l’Istituto Comprensivo di Gemona, però, non ce l’ha fatta. Lei ha lottato fino alla fine, ma la malattia se l’è portata via nella giornata di venerdì 5 agosto. A nulla sono valsi i tentativi dei medici di salvarle la vita. Ora è un piccolo angelo volato troppo presto in cielo.

Adele Coppetti morta a 7 anni: i funerali si svolgeranno in forma privata

Mamma Romina, papà Carlo e il fratellino Paride sono confortati in queste ore di profondo dolore da tutta la comunità di Gemona, molto legata alla famiglia di Adele.

I funerali si svolgeranno in forma privata, come voluto dai genitori della piccola che hanno dovuto salutare troppo presto il loro piccolo angelo.