Adottano i tre figli della vicina deceduta

Adottano i tre figli della vicina deceduta ma quando tornano a casa tutto era scomparso.

Il gesto di questa coppia va oltre una semplice azione solidale, hanno adottato i tre figli della loro vicina dopo che questa ha perso la vita, per offrire loro l’opportunità di crescere in mezzo all’amore e alla protezione di una famiglia. Audrey era una madre single, cominciò a presentare sintomi insoliti e andò all’ospedale, lasciando i suoi tre figli a capo dei vicini.

Sebbene non condividessero molto, accettarono di occuparsi dei ragazzi con estrema gentilezza. Dopo essere stata sottoposta a diversi studi medici, le fu diagnosticato un cancro. Tisha, aveva già cinque figli, in casa non c’era molto spazio, ma non poteva rifiutarsi di occuparsi dei piccoli di Audrey, una donna nobile che aveva bisogno di aiuto. La diagnosi era devastante, aveva un cancro allo stomaco e all’esofago, i medici le dissero che non aveva possibilità di sopravvivere.

 

E ‘ stata una notizia scioccante per Audrey sapere che non le rimaneva molto da vivere, ma in un momento così doloroso quello che lo preoccupava di più era il benessere dei suoi bambini che sarebbero rimasti soli dopo la sua scomparsa. Voleva assicurarsi che continuassero a crescere insieme e in una casa amorevole e sicura, chiese a Tisha, nonostante non avesse molta confidenza, se fosse disposta a prendersi cura dei suoi figli.

Tisha e suo marito Kevin accettarono, era cresciuta in un orfanotrofio e si rifiutava di permettere ai bambini di avere la stessa esperienza che aveva vissuto in prima persona. Sfortunatamente, Audrey morì pochi giorni dopo aver fatto la richiesta ai suoi vicini, il cancro era molto avanzato e non poteva rimanere più a lungo con i loro figli. La famiglia di Tisha e Kevin è passata da sette a dieci, non è stato facile per loro adattarsi alla loro nuova casa, alle nuove condizioni che avevano, ma lo hanno fatto con molto amore.

Il team di un programma televisivo dedicato a riformare le case di coloro che affrontano situazioni avverse ha appreso il loro caso e ha deciso di aiutarli. Così si presentarono a casa sua per sorprenderla, quando Kevin e Tisha tornarono a casa, la loro vecchia casa era scomparsa. Quando il presentatore del programma ha chiesto a Tisha perché ha deciso di adottare i bambini, anche se non era un’amica di Audrey, lei ha risposto:

“Sono bambini, ho vissuto in un orfanotrofio e non volevo che passassero attraverso la mia stessa esperienza, meritano di vivere la loro infanzia. Hanno già attraversato troppe cose e meritano una famiglia che li ami e un posto da chiamare casa. Non potevo perderli, anche se non li ho portati nel mio grembo, li porto già nel mio cuore “, ha detto.

I bambini di Tisha dividevano i loro dormitori con i loro nuovi fratelli, la casa era piccola per dieci membri, ma non avevano i soldi necessari per riformarla. Il programma televisivo è subentrato per quel rimodellamento, costruirono una casa completamente nuova per la famiglia.

I bambini hanno camere da letto spettacolari, decorate con le cose che più amano, spaziose e confortevoli. Oltre a una nuova casa, hanno anche ricevuto una grossa somma di denaro per comprare cibo e una donazione in modo che il figlio maggiore della coppia potesse diventare indipendente quando andava al college.

Ma non era tutto, hanno anche dato loro una macchina con capacità per tutta la famiglia. Quando Tisha, Kevin e i bambini hanno visto la loro nuova casa non potevano crederci, erano contenti, riconoscenti e sbalorditi.

I loro vicini affermano che loro meritano quella ricompensa, anche se dicono di non aver fatto niente di speciale. Sicuramente Audrey guardò la sorpresa sorridendo dal cielo, condivide questo risultato emotivo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Kristopher Dixon muore a soli 18 anni: travolto da un tram

Kristopher Dixon muore a soli 18 anni: travolto da un tram

Veronica Panarello: condannata per calunnia nei confronti del suocero Andrea Stival

Veronica Panarello: condannata per calunnia nei confronti del suocero Andrea Stival

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Doveva operarsi per un tumore ma scopre che era tutt'altro

Doveva operarsi per un tumore ma scopre che era tutt'altro

Omicidio Alessandra Zorzin, scomparso i telefoni della vittima e del suo assassino

Omicidio Alessandra Zorzin, scomparso i telefoni della vittima e del suo assassino

Pelè torna nel reparto di terapia intensiva: sale la preoccupazione

Pelè torna nel reparto di terapia intensiva: sale la preoccupazione