Anniversario da incubo

Home > Attualità > Anniversario da incubo

Sono passati 20 anni da quando Annica, ora 36enne, ​​ha studiato al liceo presso l’istituto. E ‘stato un periodo difficile per Annica in cui ha sofferto il bullismo. Quando Annica, questa primavera, ha ricevuto un invito a partecipare a una riunione di ex compagni di classe, quelliche l’hanno trattata così male, è rimasta molto sorpresa di essere stata invitata. 

Dopo la sorpresa iniziale, decise di rispondere ai suoi stalker. Sono passati 20 anni da quando Annica era al liceo. Aveva 14 anni quando i maltrattamenti nella sua classe d’istituto cominciarono in Svezia. – Per me, il tempo trascorso al liceo mi ha distrutto al punto che quando ho finito, non mi restava molto di quello che ero stata prima di iniziare. La solitudine e la disperazione erano la sensazione costante della mia vita, qualcosa che dovevo affrontare ogni giorno, racconta Annica al giornale Aftonbladet. Dopo il primo corso, ha cambiato le lezioni, il che ha aiutato molto. Ma Annica aveva ancora molti pensieri negativi su se stessa. Questa primavera ha ricevuto un invito su Facebook per una riunione con i suoi ex compagni di classe, i suoi persecutori d’infanzia. Dopo averci pensato, ha deciso di rispondere a quelle persone che si erano comportate così male con lei con un messaggio sul muro dell’evento di Facebook, dove tutti potevano leggerlo.

Ecco il suo messaggio:
“Cara classe 9C. Grazie per l’invito alla festa del 20 ° anniversario. Anche se abbiamo finito il liceo molto tempo fa, a volte mi sento come se fosse ieri. Che bello che vi vediate di nuovo per ricordare quei bei tempi. Per me è stato il peggior periodo della mia vita. Vi ricordate che ho cambiato sezione? Era per evitare l’improvviso silenzio che si presentava quando passavo per i corridoi, le risate dietro di me e il freddo in classe. Quello che avete fatto in classe per tanto tempo ha un nome, si chiama bullismo scolastico. La cosa peggiore è che le molestie subito non finisce mai per scomparire del tutto. Neanche dopo 20 anni. Posso ancora sentire quelle voci nella mia testa che mi dicono che sono inutile, anche se logicamente so che non è così. Ma sicuramente siete brava gente oggi. Forse alcuni di voi hanno dei bambini. Vi ringrazio dell’invito, ma invece di spendere soldi per un viaggio a Stoccolma per questa riunione, ho deciso di donare i soldi per gli amici che lavorano per aiutare i bambini che ricevono una qualche forma di abuso psicologico o fisico dai loro compagni di classe. ”

Risultati immagini per bullismo adolescente

La pubblicazione di Annica è stata condivisa dall’organizzazione Amigos (Amici) sulla sua pagina Facebook ed è stata applaudita da migliaia di persone. Più di 5000 persone lo hanno condiviso e hanno raggiunto più di 39.000 “Mi piace” in pochi giorni.

Annica ha raccontato al quotidiano Aftonbladet che aveva un po ‘di timore nel rispondere ai suoi molestatori ma si è sentita bene nel raccontare tutto. Dopo il suo messaggio molti ex compagni l’hanno contattata personalmente, ma Annica dice che le sarebbe piaciuto se lo avessero fatto un po’ di più.

Ancora oggi Annica si sente male a causa delle molestie che ha sofferto da studente, ma oggi si sente più forte. Non possiamo accettare che ciò accada. Condividilo per applaudire ciò che ha fatto Annica e per porre fine alle molestie una volta per tutte.