Chiesto l'isolamento diurno per Antonio De Marco

Antonio De Marco: nuova condanna per l’omicida reo confesso dei fidanzati di Lecce

Dopo un patteggiamento, Antonio De Marco ha ricevuto una nuova condanna, che prevede la reclusione di 4 mesi: cosa hanno trovato sul suo pc

Antonio De Marco, l’ex studente di scienze infermieristiche di Casarano, condannato all’ergastolo per il duplice delitto dei fidanzati di Lecce Daniele De Santis ed Eleonora Manta, ha ricevuto un’ulteriore condanna di 4 mesi di reclusione. Il reato è legato ad alcune immagini trovate sul suo computer, che immortalerebbero dei minori in atteggiamenti sessuali.

Chiesto l'isolamento diurno per Antonio De Marco

Il nome di Antonio De Marco, studente di scienze infermieristiche di Casarano, ha iniziato a circolare ovunque dal 21 settembre del 2020. Quella sera, dopo settimane o forse mesi di premeditazione, l’allora 21enne portò a termine un piano macabro.

Il piano prevedeva di togliere la vita a due ragazzi giovani, innamoratissimi e felici per la loro convivenza appena iniziata. Questi due ragazzi erano l’arbitro Daniele De Santis e la sua compagna Eleonora Manta.

Fino a qualche settimana prima De Marco viveva insieme a loro, finché appunto i due non hanno deciso di vivere insieme, proprio come una coppia, sfrattando il giovane che era stato costretto quindi a trasferirsi.

Con una copia delle chiavi, De Marco si è introdotto nell’appartamento ed ha sorpreso i due durante la cena. Inutili le urla e le richieste di aiuto dei ragazzi, che sono stati raggiunti in pochi secondi da decine di coltellate fatali.

Nuova condanna per Antonio De Marco

Chiesto l'isolamento diurno per Antonio De Marco

Dopo decine di esami, perizie ed interrogatori si è arrivati alla conclusione che il De Marco aveva agito per invidia. Un’invidia verso coloro che erano felici, a discapito di lui, che invece era estremamente depresso.

A giugno scorso, la Corte di Assise del Tribunale di Lecce aveva espresso la condanna in primo grado per De Marco, condannandolo all’ergastolo per il duplice delitto.

La difesa continua a portare avanti la tesi dell’infermità mentale e chiederà nuove perizie psichiatriche prima del secondo grado di giudizio previsto per dicembre.

Chiesto l'isolamento diurno per Antonio De Marco

Nel frattempo, Antonio ha ricevuto un’altra condanna di 4 mesi di reclusione. Il reato contestato, in questo caso, è quello di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico.

La sentenza è arrivata dopo che, nel corso delle indagini dei Carabinieri dei Ris, dal pc del ragazzo sono venute fuori diverse immagini che rappresentavano minori impegnati in atti sessuali. Immagini che l’ex studente avrebbe anche inviato ad alcuni suoi conoscenti.