Bambino di 3 anni quasi annega nell’idromassaggio

Un bambino di 3 anni è quasi morto annegato in una vasca idromassaggio perché la madre, sotto effetto di alcol e droghe, non si prendeva cura di lui.

Home > Attualità > Bambino di 3 anni quasi annega nell’idromassaggio

Questa storia poteva essere una tragedia, non fosse stato per il pronto intervento di un uomo che ha salvato giusto in tempo un bambino di 3 anni mentre stava quasi per affogare in una vasca idromassaggio. Mentre la madre, che era sotto l’effetto di alcol e droghe, non badava a lui. Per il povero piccolo tanto spavento, ma per fortuna tutto si è risolto.

Apryl Connolly è una donna di 36 anni di Deltona. Si trovava al Perry’s Ocean Edge Resort a Daytona Beach Shores domenica, con il marito e i suoi due gemelli.

All’improvviso uno dei due bambini è entrato nella vasca idromassaggio. Il marito stava preparando tutte le cose per andare via.

Apryl-Connolly

E aveva lasciato i piccoli in custodia della madre. La donna era vicino ai bambini, ma era sotto l’effetto di alcol, marijuana e farmaci, secondo quanto riportato da fonti di polizia. Non si è nemmeno accorta che il figlio era in pericolo.

bambino

La donna è stata arrestata e si trova ancora detenuta in carcere. Per lei niente cauzione. Il video è davvero impressionante e ha inchiodato la mamma alle sue responsabilità.

Nel filmato si vedono i due bambini mentre corrono verso la vasca. Senza che i genitori si accorgessero di niente. Entrambi erano in acqua: uno vicino al bordo, l’altro più avanti. Così avanti che a un certo punto è finito sott’acqua. Poco dopo si vede il suo corpo galleggiare, come se fosse morto.

Per fortuna dopo un paio di minuti il personale del resort si è accorto di quello che stava accadendo. E gli ha salvato la vita.

bimbo-vasca-idromassaggio

Altre due persone erano in acqua poco distanti dai bambini. Ma sembrano non accorgersi della tragedia che poteva capitare. E altre persone presenti in piscina.

Ma un dipendente, che monitorava le telecamere di sorveglianza, si è subito accorto di quello che stava accadendo e ha dato l’allarme, tirando fuori il corpo quasi privo di vita del piccolo. Grazie anche all’intervento di altri dipendenti, il bambino si è ripreso.

E in tutto questo si vede la madre che, piuttosto che preoccuparsi del figlio, andava a gettare nel cestino le prove della sua dipendenza. Ma il filmato la incastra.

La mamma è stata accusata di negligenza infantile e distruzione di prove. Non ha mai chiesto come stanno i figli.