Beata l’ignoranza di chi non capisce un cavolo

"Fino a quando le donne non sperimenteranno il dolore di una ferita al ginocchio, non voglio sentire lamentele sui loro dolori mestruali" Gli viene in mente di pubblicare questo commento, ma non si aspettava che pochi giorni dopo sarebbe stato costretto a cancellare di corsa il suo post

Sappiamo tutti che il corpo di una donna e quello di un uomo subiscono diversi cambiamenti ormonali e che ognuno a modo suo ha un modo particolare di svilupparsi. Per questo motivo, non puoi aspettarti che un gentiluomo provi il vero dolore che una donna subisce durante il parto, o nemmeno immaginare il disagio e l’esperienza dolorosa di un crampo mestruale.

Nonostante i molti simulatori di nascita che un uomo può provare, comprendiamo che conoscere la vera esperienza di questo tipo di dolore è completamente impossibile. Tuttavia, ogni donna si aspetta che, anche se non sanno come si sente, qualsiasi gentiluomo rispetti e sia un po’ premuroso su questo tipo di problema.

Tuttavia, sembra che un giovane su Internet abbia perso qualsiasi tipo di condiscendenza con queste donne doloranti e abbia scatenato un’enorme controversia nelle reti. Qualcosa che è scoppiato, dopo che l’uomo ha suggerito che una sbucciatura al ginocchio è più dolorosa di un dolore mestruale.

“Fino a quando le donne non sperimenteranno il dolore di una ferita al ginocchio, non voglio sentire lamentele sui loro dolori mestruali”, ha commentato l’uomo. Di fronte a tale affermazione, le risposte di un centinaio di donne non hanno aspettato ad arrivare. Bene, sembra che questa persona abbia dimenticato di pensare alle atlete, che oltre a occuparsi dei graffi a un ginocchio dopo una partita sono entrate in campo sia con il dolore delle ferite che con le coliche mestruali. In questo modo affrontano una doppia porzione di dolore che un uomo non può mai provare.

La pubblicazione è stata accompagnata da un’immagine che mostrava un paio di ginocchia sbucciate e più di 30.000 persone hanno reagito a questo post. Nella maggior parte dei casi, hanno deciso di farlo per criticare l’uomo.

“Quando giocavo a calcio, mi sono slogato la spalla, mi sono rotto la caviglia e mi sono graffiato le ginocchia più volte, e sono riuscito a finire il gioco. Ma i periodi mestruali mi mettono ancora fuori servizio a causa dell’orribile dolore”, ha scritto una ragazza in risposta all’uomo. Altre persone erano ancora più reattive e furono veramente offese dal commento dell’utente, identificato come @_sargee.

“Avevo otto anni quando ha avuto il mio primo graffio d’erba sul ginocchio. 20 anni dopo, ho ancora la cicatrice. Al liceo ho avuto un forte colpo alla schiena. Mi sono rotta il pollice, mi sono bruciata e altro ancora. Tuttavia, NESSUNO di quei dolori era forte rispetto ai miei crampi mestruali, che mi hanno fatto anche svenire. Mi dispiace, sei un ciarlatano.” Commentò la donna.

Questo ragazzo è stato letteralmente abbattuto con tutti i commenti che ha ricevuto. Perfino gli uomini simpatizzavano per il genere femminile e decisero di uscire sul ring per difenderle da pubblicazioni ingiuste.

“Stavo parlando con mia moglie e, se ti lamenti di questo, probabilmente non riesci a gestire il dolore mestruale. Almeno questo dolore è qualcosa che puoi scegliere. Le donne non possono opporsi al dolore mestruale. ”Rispose un uomo.

Dopo gli indiscutibili schiaffi ricevuti dall’argomento su Twitter, sicuramente ci penserà mille volte prima di osare fare questo tipo di confronti. Il disagio nei social network per il suo commento era inimmaginabile, a tal punto che recentemente l’uomo ha deciso di annullare l’iscrizione o ha cambiato il suo nome utente. Speriamo che questa esperienza possa servire da esempio per gli altri e imparare a valorizzare il genere femminile.

Cosa ne pensi del commento di questo argomento?

Berlusconi è ancora positivo al Coronavirus: "Sto bene, mi sento un leone"

Alex Zanardi sarà sottoposto ad un altro intervento di ricostruzione cranio-facciale

Marco e Gabriele Bianchi trasferiti nel braccio G9 di Rebibbia, già problemi con gli altri detenuti

Antonio Sartori, nonno di 77 anni, morto dopo 3 giorni di agonia

Tragedia a Venaria: Antonino La Targia spara alla moglie e poi si toglie la vita

Incidente a Petritoli: Kristian è morto a 10 anni, il padre è in pericolo di vita

Omicidio Willy, arrivati i risultati dell'autopsia: sono shock