bimba 3 anni

Bimba di 6 mesi in auto sotto il sole, Carabiniere la salva

La mamma aveva dimenticato dentro le chiavi

Tragedia sfiorata a Giussano, in provincia di Monza, in Lombardia. Una bimba di soli 6 mesi è in auto sotto il sole, bloccata dopo che la mamma ha dimenticato le chiavi all’interno dell’abitacolo, che si è chiuso quando lei ha chiuso la portiere. La donna chiede subito aiuto e a intervenire è un Carabiniere che le salva la vita.

carabinieri

Domenica 26 giugno, la neonata di soli 6 mesi si trovava in piazza Attilio Lombardi a Giussano, in provincia di Monza con la mamma, che aveva appena parcheggiato l’auto. Aveva caricato la piccola nel seggiolino e stava caricando il bagagliaio, quando la mamma 39enne si è accorta di aver lasciato le chiavi all’interno.

La sua auto dispone di chiusura automatica. Erano le 17,30 di una giornata caldissima. Le temperature esterne erano altissime e ancora più alta era la temperatura interna, visto che l’auto era al sole. La bambina stava male e stava per perdere i sensi. E la mamma era disperata.

La donna ha immediatamente iniziato a chiedere aiuto ai passati. E fortuna vuole che proprio in quel momento passasse di lì un carabiniere della stazione di Giussano. L’uomo era fuori servizio, ma è prontamente intervenuto per aiutare la donna disperata per le condizioni di salute della figlia.

L’uomo ha preso un oggetto da terra rompendo il vetro posteriore sinistro, così insieme alla mamma della neonata hanno potuto sbloccare il veicolo e prendere la bimba, che stava già molto male per le alte temperature dell’abitacolo dell’auto della mamma.

bimba 3 anni

Bimba di 6 mesi in auto sotto il sole, per fortuna un Carabiniere è intervenuto appena in tempo

Intanto sul posto sono arrivati i soccorritori chiamati dai passanti che non hanno mai lasciato sola la donna. I militari della stazione di Carate Brianza e medici e paramedici del 118 hanno prontamente raggiunto mamma e figlia.

Fonte Pixabay

Gli operatori sanitari hanno visitato la piccola, ma era in buone condizioni. Non aveva bisogno di cure mediche. In pronto soccorso c’è andato, invece, il Carabiniere per delle schegge di vetro sulla mano destra. La sua prognosi è di 10 giorni.