Morta una mamma e le sue tre bambine

Canada, grave incidente stradale: morte una madre e le sue tre bambine

Un'intera famiglia italiana, che si era trasferita in Canada, è rimasta coinvolta in un grave incidente: morte una madre e le sue tre bambine

L’incidente è accaduto in Canada, precisamente a Brampton, lo scorso giovedì. Sono morte una madre, Karolina Ciasullo e le sue tre bambine, Clara, sei anni, Liliana, quattro anni e la più piccola, Mila, un anno. La famiglia è rimasta coinvolta in un grave incidente stradale. Il padre, Michele Ciasullo, è invece è riuscito a sopravvivere. Tutti di origine italiana, si erano trasferiti da diversi anni in Canada.

Mentre si trovavano a bordo nella macchina di famiglia, sono stati travolti da un’altra vettura proveniente dal fronte, dalla corsia opposta. Lo schianto è stato violento e fatale. A provocare l’incidente è stato un ragazzo di circa 20 anni, su un mezzo con una targa falsificata e senza patente ( gli era stata sospesa).

Morta una mamma e le sue tre bambine

Il ventenne è stato ricoverato in ospedale per via di una frattura alla gamba.

Morta una mamma e le sue tre bambine

Dopo quanto accaduto, il sindaco del posto ha pubblicato il video di una vettura che scorrazzava a tutta velocità, mentre gli abitanti cercavano di fermarlo. Era proprio la stessa macchina che ha provocato l’incidente e la morte di un’intera famiglia.

Morta una mamma e le sue tre bambine

Ecco il post di seguito:

“I membri della comunità e la polizia hanno provato a fermare l’autista. Non ci sono riusciti. Adesso si trova dietro le sbarre per aver ucciso 4 vite innocenti. Questa era la sua guida prima che provocasse l’incidente”.

Morta una mamma e le sue tre bambine

“Cosa ancora peggiore, questo sconsiderato conducente di 20 anni aveva la patente sospesa per molteplici infrazioni alla guida. Aveva una targa che non corrispondeva alla sua auto. Lui ne è uscito con una gamba rotta ma ha rubato la vita alle sue vittime. Questa è una negligenza criminale che causa la morte. Deve rimanere in prigione”.

Non è la prima volta che un incidente stradale porta alla morte di vittime innocenti. La vita è imprevedibile e anche armati di prudenza, spesso non si può nulla contro l’irresponsabilità altrui!

Anziano morto in casa da solo: nessuno va al suo funerale

Anziano morto in casa da solo: nessuno va al suo funerale