Danni a Casoria per bomba

Casoria, esplode una bomba nel pieno della notte: danni a negozi e auto. I primi sospetti

Per fortuna non si contano feriti

Il Coronavirus ferma le scuole, le attività commerciali, ma a quanto pare non la criminalità organizzata che, anzi, in questo periodo sembra essere particolarmente attiva. In situazioni di disagio, di incertezza, di disperazione proliferano le associazioni malavitose, le quali assumono sempre più potere e reverenza. Purtroppo i fatti accaduti nella notte a Casoria rappresenta l’ennesimo segnale negativo che potrebbero corroborare la tesi.

Esplosione a Casoria in piena notte

Ambulanza arriva

Al calar del buio, nel cuore della notte, dopo essere stata collocata lungo la galleria Marconi di Casaroia, davanti ad alcuni negozi, una bomba è esplosa. La violenta azione ha comportato la distruzione sia del muro esterno che delle saracinesche delle esercizi commerciali.

Coinvolti pure i veicoli

Immagine dall'alto dei danni a Casoria

Talmente lo scoppio si è rivelato potente da andare a coinvolgere pure i veicoli parcheggiati nelle strette adiacenze. I danni provocati dall’esplosivo sono dunque ingenti, almeno da un punto di vista economico, perché, quantomeno, nessuna persona è rimasta, fortunatamente, ferita.

Sul posto sono accorsi gli uomini dei corpi speciali delle Forze dell’Ordine, anche se le circostanze non hanno reso necessario procedere con l’evacuazione dello stabile. In seguito sono intervenuti i vigili del fuoco, i quali hanno provveduto a verificare l’assenza di ulteriori ordigni e messo la zona in sicurezza.

Saranno cruciali i filmati

Casoria negozio distrutto

Per ricostruire le dinamiche e risalire ai responsabili saranno ora di importanza cruciale i filmati delle telecamere di video sorveglianza dei negozi. Le autorità sperano di ottenere dai video registrati del materiale su cui lavorare, così da dare una svolta alle ricerche.

Casoria: l’ipotesi più accreditata

Forze dell'Ordine accorrono

Eventuali dettagli in più emersi dalle immagini agevolerebbero indubbiamente le indagini, che sono portate avanti dai militari del nucleo investigativo di Castello di Cisterna. Al momento non si scarta alcuna ipotesi, sebbene il modus operandi, inevitabilmente, riconduca al metodo dell’intimidazione mafiosa e al racket della criminalità organizzata.

Denise Pipitone: controlli in Calabria su una ragazza di 21 anni dopo una segnalazione

Denise Pipitone: controlli in Calabria su una ragazza di 21 anni dopo una segnalazione

Nuove intercettazioni sul caso di Denise Pipitone: una conversazione tra Jessica e Alice

Nuove intercettazioni sul caso di Denise Pipitone: una conversazione tra Jessica e Alice

Caso Denise Pipitone: spunta una nuova foto a Mattino 5 e un'importante rivelazione dell'avvocato Frazzitta

Caso Denise Pipitone: spunta una nuova foto a Mattino 5 e un'importante rivelazione dell'avvocato Frazzitta

Il triste racconto di Emma Marrazzo, madre di Luana D'Orazio: "Il bambino resta con noi"

Il triste racconto di Emma Marrazzo, madre di Luana D'Orazio: "Il bambino resta con noi"

Lutto negli USA: Tawny Kitaen è morta a soli 59 anni

Lutto negli USA: Tawny Kitaen è morta a soli 59 anni

Città di Castello, incidente mortale per una ragazza di 21 anni

Città di Castello, incidente mortale per una ragazza di 21 anni

Dolore durante il funerale di Luana D'Orazio

Dolore durante il funerale di Luana D'Orazio