Bambina di 11 mesi morta all'ospedale di Catania

Catania, bambina di 11 mesi morta: 9 medici rinviati a giudizio

9 medici rinviati a giudizio per la bambina di 11 mesi morta a Catania

Sono 9 i medici che sono stati rinviati a giudizio per la morte di una bambina di 11 mesi, morta il 17 luglio del 2017 all’ospedale Garibaldi Nesima di Catania. La piccola è morta per una occlusione intestinale: l’intervento chirurgico, non arrivato in tempo, avrebbe potuto salvarle la vita?

Medici dell'ospedale di Catania
Fonte Pixabay

Il 17 luglio 2017 Chloe è morta a 11 mesi per occlusione intestinale, senza poter ricevere l’intervento del chirurgo che magari le avrebbe salvato la vita.

Ne sono convinti i genitori che da tre anni portano avanti una battaglia legale per far luce sulla vicenda della piccola e per avere giustizia. Vogliono che la loro piccola abbia giustizia, per ciò che ha vissuto in quei giorni.

Anche attraverso i canali social, dal momento che la sua famiglia ha aperto una pagina Facebook, chiamata Giustizia per Chloe.

Bambina di 11 mesi morta all'ospedale di Catania
Fonte Pixabay

Il tribunale, tre anni dopo la sua scomparsa, ha deciso di mandare a processo 9 dottori, tra medici e chirurghi pediatrici dell’ospedale Garibaldi Nesima della città siciliana. Il gup di Catania Anna Maria Cristaldi li ha infatti rinviati a giudizio.

Per quattro medici e per quattro chirurghi il reato ipotizzato è quello di omicidio e lesioni colpose, mentre per un chirurgo pediatrico l’accusa è di falso ideologico commesso da pubblico ufficiale in atti pubblici.

Diagnosi sbagliata del medico
Fonte Pixabay

Bambina di 11 mesi morta, le parole dell’avvocato della famiglia

Le linee guida parlano chiaro in questi casi. Davanti a una diagnosi iniziale esatta, che prevedeva l’intervento chirurgico, ha fatto seguito un approccio farmacologico che si è rivelato fallimentare e che le stesse linee guida reputavano altamente rischioso. La famiglia ha creato un gruppo su Facebok per chiedere giustizia per Choe.

Fonte YouTube Capire per Prevenire

Queste le parole dell’avvocato Giuseppe Incardona, che rappresenta sei parti civili, tutti i famigliari della piccola Chloe.

La prima udienza del processo avrà luogo il 21 settembre 2021 alla sezione penale del Tribunale.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"