Cede la grata e 23enne fa un volo di oltre 6 metri

È accaduto all'Università di Messina.

Home > Attualità > Cede la grata e 23enne fa un volo di oltre 6 metri

Terribile incidente all’Università di Messina. Una ragazza, mentre camminava sul marciapiede, è sprofondata in basso, finendo all’interno di uno scantinato a causa del cedimento improvviso di una grata.

Cede la grata e 23enne fa un volo di oltre 6 metri

L’incidente è avvenuto mercoledì scorso, 19 dicembre, ed è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per estrarre la ragazza (studentessa della Facoltà di Biologia) dallo scantinato.

Una volta recuperata, i sanitari hanno medicato sul posto la ragazza e poi l’hanno condotta in ambulanza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Papardo dove le è stato diagnosticato un forte trauma facciale. Inoltre, la 23enne è sotto osservazione perché la ragazza ha sbattuto la testa dopo un volo di oltre 6 metri. Inoltre, le è finita addosso anche la grata che si era staccata in precedenza. La studentessa (che si stava recando in un’aula per assistere a una sessione di laurea), comunque, è giunta in ospedale cosciente.

Il Rettore dell’Università degli Studi di Messina, Salvatore Cuzzocrea (che si è recato in ospedale per sincerarsi delle condizioni della ragazza), ha affermato che “sul luogo dell’incidente è stato effettuato un sopralluogo dai responsabili dell’Unità speciali dei servizi tecnici di Unime e nelle prossime ore verrà avviata un’indagine interna per accertare le responsabilità di quanto accaduto ed agire di conseguenza”.

ospedale-papardo

Sul luogo dell’incidente sono intervenute anche le volanti della polizia e gli uomini della scientifica per i rilievi. L’area dell’incidente è stata posta sotto sequestro ed è stata informata l’autorità giudiziaria.