Cercano di rubare il carburante di un autobus

Cercano di rubare il carburante di un autobus, ma sbagliano buco e si ritrovano a risucchiare tutt'altro che benzina

Home > Attualità > Cercano di rubare il carburante di un autobus

Molte persone non credono nel karma, ma molti altri credono nella sua esistenza, almeno concordano sul fatto che le varie ingiustizie nella vita che non ricevono punizione, dovrebbero essere pagate in qualche modo. E quello che è successo a questi ladri che hanno fatto sì che molti non credenti affermassero definitivamente … il karma esiste!

Questi amici pensavano che un buon piano sarebbe stato quello di rubare benzina da un autobus, ma lungi dal sospettare che tutto sarebbe andato storto… I ladri non identificati hanno rilevato un autobus parcheggiato a Laverton, in Australia, durante la notte Per raggiungere il loro obiettivo, hanno iniziato a estrarre benzina succhiandolo con la bocca, ma hanno chiaramente dimenticato un piccolo dettaglio importante: verificare che il foro da quale stavano succhiando fosse quello giusto. Si è già visto che quello dei buchi sbagliati porta gravi problemi… E improvvisamente si sono resi conto del loro grave errore e in realtà anche il palato di uno dei due lo ha verificato: Invece di succhiare il prezioso combustibile, non stavano facendo niente di più e niente di meno che succhiare direttamente dal serbatoio delle acque reflue La polizia ha scoperto la confusione quando hanno trovato un tappo accanto all’autobus; tuttavia, non c’era traccia di benzina estratta, ma si di “altri resti”. “Possiamo presumere che se ne siano andati molto velocemente, con un sapore leggermente aspro in bocca”, ha detto il portavoce della polizia Heath Soutar.

Inoltre, ha chiarito che il Dipartimento di Polizia non ha “assolutamente alcun interesse” nel recuperare ciò che i ladri hanno rubato dall’autobus, ma che stanno ancora cercando i criminali. “Ciao a tutti. Solo a Los Angeles. Stiamo investigando su questo caso e seguendo il nostro naso alla ricerca di alcuni indizi. Speriamo di risolverlo “, ha scritto la polizia di Laverton su Twitter.

La polizia dell’Australia Occidentale è andata ancora oltre facendo uno scherzo, chiedendo se dovessero eseguire “test respiratori casuali” per aiutare a catturare i sospetti. Finora, nessun sospetto è stato arrestato, ma se c’è una cosa di cui sono tutti sicuri, è che i ladri hanno ricevuto ciò che meritavano.

Speriamo, che il “cattivo gusto nella bocca” con cui questi soggetti hanno avuto a che fare, li servano a capire che i crimini non pagano. Se sei uno di quelli che pensano di non potevano ricevere una “ricompensa” migliore per il loro atto, condividilo.