Cerignola, diventa papà a 93 anni

Diventa papà a 93 anni: record in Puglia, la moglie ne ha 42.

Home > Attualità > Cerignola, diventa papà a 93 anni

Cerignola diventa papà a 93 anni.

È accaduto nel reparto di maternità dell’ospedale “Tatarella” di Cerignola dove una donna marocchina di 42 anni ha dato alla luce il piccolo che gode di ottima salute, la cosa che ha stupito tutti è che il padre ha 93 anni. Probabilmente, il personale dell’ospedale Tatarella di Cerignola pensava che quell’uomo anziano fosse il nonno del piccolo ed invece è stato proprio il 93enne a riconoscere il neonato insieme alla madre di 42 anni.

L’uomo, di origini baresi ma residente ad Orta Nova, si è sposato con la 42enne 4 anni fa in Marocco, paese originario della moglie. Il bambino, di cui non si conosce il nome, gode di ottima salute e presto tornerà a casa con i suoi genitori. In paese in molti gridano al miracolo, come biasimarli, diventare papà alla veneranda età di 93 anni può essere davvero difficile. Questa possiamo definirla come la storia più bella di San Valentino e arriva direttamente dalla Puglia, la coppia ha dato alla luce un bel bambino. Pensandoci bene questa notizia non avrebbe nulla di clamoroso se non il fatto che il papà ha 93 anni, il parto è avvenuto nell’ Ospedale Tatarella di Cerignola e ha lasciato tutti a bocca asciutta compresi i medici e gli infermieri che hanno confermato la notizia a diverse testate giornalistiche.

La donna era già ricoverata in ospedale nel reparto di maternità in attesa di partorire e il 93enne è rimasto accanto a lei fino alla nascita. L’uomo è un ex fabbro in pensione, è nato nel 1925 a Canosa di Puglia e nonostante l’età non proprio giovane, è ancora perfettamente in grado di procreare. I due si sono sposati nel 2015 e vivono insieme ad Orta Nova in provincia di Foggia, non è chiaro però se la gravidanza fosse stata voluta o meno ma la cosa certa è che il 93enne ha confermato di essere il padre biologico del bambino e di aver avuto rapporti con la moglie proprio 9 mesi prima. I medici inizialmente sono rimasti perplessi ma alla fine hanno voluto fidarsi del racconto della coppia, la notizia ha fatto in fretta il giro dell’ospedale e non solo, in queste ore sta spopolando anche sul web. In tanti sono rimasti stupiti, altri ammirano l’uomo, altri ancora sono scettici, ma la direzione sanitaria dell’ospedale ha confermato questa notizia.

A differenza di una donna, l’uomo può essere fertile per tutta la vita e a spiegarlo è stato il portale Medicina Online: “la produzione di gameti, cioè di spermat0zoi, è un processo continuo: la spermatogenesi (il processo di formazione di nuovi spermat0zoi) si svolge ininterrottamente all’interno dei testicoli per tutta la vita. L’intero ‘ciclo di produzione’ dura circa 70 giorni, dunque ogni tre mesi un uomo rinnova interamente il suo patrimonio di spermatozoi. Ciò avviene dalla pubertà fino alla vecchiaia“.