Cliente di Walmart fa i gargarismi con il collutorio e poi sputa nel barattolo, il video

Una cliente di Walmart ha pubblicato un video in cui apre una bottiglia di collutorio, fa i gargarismi e poi risputa tutto dentro

Home > Attualità > Cliente di Walmart fa i gargarismi con il collutorio e poi sputa nel barattolo, il video

Su internet si può trovare di tutto, ma il video che vi mostriamo oggi è veramente disgustoso. Ritrae una cliente di Walmart intenta non solo ad aprire una bottiglia di collutorio in vendita sugli scaffali per usarla per fare i gargarismi.  Ma poi sputa tutto dentro e lascia lì. La persona in questione è stata insultata su Twitter per quello che ha fatto.

Walmart

L’utente di Twitter Bameron Nicole Smith ha fatto qualcosa di così disgustoso che il video fa venire la pelle d’oca. E poi si è ripresa e ha pubblicato tutto quanto. Nel video si vede chiaramente la persona in questione che arriva nello scaffale dei collutori, ne prende uno, lo apre, ne beve un po’, fa i suoi gargarismi e poi risputa tutto quanto dentro. PEr poi rimettere la bottiglia di Listerine al suo posto. Prima di andarsene come se niente fosse successo.

Davvero una scena disgustosa, che ha attirato molti commenti sul social network. C’è chi parla di reato di contaminazione e manomissione del prodotto. Chi chiede l’intervento dei Federali per fare qualcosa.

supermercato

Mentre c’è chi sottolinea che potrebbe essere tutta una farsa, dal momento che le confezioni di quel prodotto solitamente sono ben sigillate e quella che usa la protagonista del video, invece, non lo è. C’è anche chi si chiede se in realtà abbia acquistato o meno quel prodotto.

donna-supermercato

Raggiunta dal Daily Mail, la direzione di Walmart ha detto che sta esaminando l’incidente, per indagare su quanto accaduto, come riportato da un portavoce:

“Se qualcuno manomette un prodotto e lo lascia sullo scaffale dobbiamo lavorare con le forze dell’ordine per identificare e perseguire i soggetti ritenuti responsabili nella misura massima consentita dalla legge”.

donna

Successivamente la donna ha pubblicato delle foto che dimostravano che in realtà in seguito aveva comprato quel collutorio, mostrando anche le ricevute del suo acquisto.