Come prendersi cura delle mani dopo i continui lavaggi

La raccomandazione principale dalla prima apparizione del Covid-19 rimane la stessa: lavarsi bene e spesso le mani con acqua e sapone. Ma come prendersi cura delle mani dopo i continui lavaggi per evitare la pelle secca e il bruciore causato da pelle screpolata? Ecco alcuni consigli utili

Home > Attualità > Come prendersi cura delle mani dopo i continui lavaggi

Quasi tutti i paesi del mondo soffrono già della pandemia di coronavirus, quindi sono state prese misure di contenimento, come la chiusura dei confini e persino lo stato di allarme, durante il quale solo l’essenziale può essere acquistato. La raccomandazione principale dalla prima apparizione del Covid-19 rimane la stessa: lavarsi bene le mani con acqua e sapone e, quando non è possibile, utilizzare un gel disinfettante per le mani.

Ma ovviamente, il lavaggio continuo provoca una forte disidratazione e le pelle delle mani diventa secca e spesso dolorante.

Come prendersi cura delle mani dato che dobbiamo lavarle quasi di continuo? come evitare che si secchino e facciano male?

La cosa migliore che possiamo fare per prevenire la diffusione del coronavirus è lavarci frequentemente le mani ed evitare di toccarci naso, bocca e occhi, oltre a mantenere almeno un metro di distanza tra persona e persona e tossire o starnutire nell’interno del gomito in assenza di un fazzoletto. È allora che sorge questa piccola domanda: come prendersi cura delle mani dopo i lavaggi frequenti? Come puoi evitare che si secchino? Vediamolo!

Usa una crema per le mani di qualità
Ti lavi le mani ogni tanto e, come non potrebbe essere altrimenti, si asciugano, si seccano e diventano ruvide. Il modo più efficace per idratare le mani il più possibile è usare una crema per le mani di qualità. Non deve essere la più costosa sul mercato, ma deve avere gli ingredienti più naturali possibile. Metti la crema al mattino e alla sera (anche a metà giornata se vedi che sono molto secche) e fallo sempre con le mani completamente asciutte.

Proteggi le tue mani da temperature estreme
Quando ti lavi le mani, assicurati che l’acqua non sia né troppo fredda né troppo calda, è importante in modo che non si secchino. D’altra parte, proteggi le mani dal freddo indossando i guanti. In molte regioni è ancora metà inverno quindi non fa male portare i guanti con te per evitare che la pelle si sgretoli.

Nel caso di persone con dermatite, i focolai sulle mani non impiegheranno molto a uscire quando vengono a contatto già due o tre volte con acqua e sapone. Cosa possiamo fare per prenderci cura delle nostre mani il più possibile? Ovviamente la cosa principale è chiedere il parere del proprio medico e in seguito mettere in pratica cose semplici come questa.

-Utilizzare un sapone speciale per questa condizione della pelle e assicurarsi che l’acqua non sia né troppo calda né troppo fredda.

-La crema per le mani idratante sarà quello che lo specialista probabilmente ci indicherà in quanto ha proprietà emollienti specifiche per fornire la quantità necessaria di nutrienti alla pelle con dermatite.

-Asciugare accuratamente la pelle, senza applicare troppa pressione per evitare di farsi del male.

-Evita di sfregare le mani su gli indumenti sintetici, cioè usa i guanti solo quando necessario.

Lavati le mani per prevenire infezioni e batteri, sì, sempre, ma prenditi anche cura di loro in modo che siano sane e ben idratate, ora sai come farlo!

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI