corona-virus

Coronavirus 2019-nCoV, cos’è, sintomi e come si trasmette il virus di Wuhan

Coronavirus 2019-nCoV, conosciuto anche come il virus cinese di Wuhan fa davvero molta paura; ecco cos'è, i sintomi e come si trasmette

Coronavirus 2019-nCoV sta tenendo con il fiato sospeso il mondo intero. La preoccupazione e la paura è tanta e le persone si sentono impotenti davanti a questa minaccia. C’è, purtroppo, tanta disinformazione a riguardo. Ecco cos’è, quali sono i sintomi e come si trasmette il virus cinese di Wuhan.

Il virus cinese di Wuhan ha colto tutti di sorpresa. Dall’inizio dell’anno sono 12 mila i casi accertati e 259 le persone che hanno perso la vita ma il loro numero è destinato a salire. Aumenta anche la psicosi perché si sa poco sul Coronavirus. Ecco perché cercheremo di fare chiarezza su quest’argomento, parlarvi dei sintomi e di cos’è e come si trasmette il virus di Wuhan.

Cos’è un coronavirus?

I coronavirus sono una vasta famiglia di virus che noi tutti conosciamo bene. Causano il comune raffreddore ma anche malattie più gravi come la SARS, la sindrome respiratoria acuta grave e la MERS, sindrome respiratoria mediorientale. Tutti questi virus sono conosciuti e si combattono con medicinali da banco.

corona-virus

A destare preoccupazione, però, sono i CoV, i nuovi coronavirus, ceppi sconosciuti e mai identificati nell’uomo che la scienza non sa come combattere.

Sintomi

I sintomi varino d persona a persona e da virus a virus. I più comuni sono tosse, mal di gola, febbre, problemi respiratori che possono peggiorare fino a provocare sindrome respiratoria acuta grave, polmonite, insufficienza renale e, nei casi più gravi, possono causare il decesso.

coronavirus

Nel caso del nuovo coronavirus i sintomi sembrano essere di entità non grave e molto simili a quelli della classica influenza. Le persone più a rischio sono quelle immunodepresse e gli anziani.

Come si trasmettono

I coronavirus possono essere trasmessi da persona a persona ma c’è bisogno di un contatto ravvicinato. Alcuni coronavirus si trasmettono da animale all’uomo (com’è successo con la SARS e con la MERS).

medici-cinesi

Il virus non sopravvive molto al di fuori del corpo umano il che significa che un oggetto toccato da una persona malata non può far ammalare chi lo tocca a distanza di tempo (la situazione cambia se si toccano fluidi corporei provenienti da una persona malata). Da precisare che il rischio di contagio è molto alto in caso di contatto con individui sintomatici e moderatamente basso in caso di contatto con individui asintomatici.

Come si cura

Per adesso non ci sono farmaci virali specifici per il nuovo coronavirus. vengono usati i soliti medicinali che si usano anche per i casi di influenza, e quelli per alleviare i sintomi, la cosiddetta terapia di supporto. Non esiste ancora un vaccino per un nuovo coronavirus.

Cina-medico-paziente

Come proteggersi e proteggere anche gli altri

  • lavare spesso le mani a lungo, con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche
  • allontanarsi dalle persone con sintomi influenzali evidenti
  • starnutire o tossire in un fazzoletto o, in alternativa, coprirsi la bocca con il gomito flesso,
  • gettare i fazzoletti usati in un cestino e chiuderlo immediatamente dopo l’utilizzo e poi lavare subito le mani
  • evitare frutta o verdura non lavate, carne cruda o poco cotta e bevande non imbottigliate

Precisiamo che il Ministero della Salute ha dedicato una sezione dedicata al nuovo coronavirus: salute.gov.it e attivato il numero di pubblica utilità 1500.

Terremoto di magnitudo 4.2 in Svizzera, avvertito anche nel Nord Italia

Giuseppe Conte ha firmato il nuovo DPCM: chiusura bar, ristoranti e locali alle 18

Che fine ha fatto Kate Fretti, la fidanzata di Marco Simoncelli

Roma, grave incidente in strada: morta la 38enne Serena Greco

Un'anziana senzatetto

Il disperato appello di Clotilde, agente di polizia penitenziaria

Partinico, Angelica Pitò non ce l'ha fatta: è caduta dal cavallo