Coronavirus, come tenere pulite e igienizzate le superfici

A causa del Coronavirus bisogna lavarsi ancora meglio le mani. E tocca tenere ancora più pulite e igienizzate le superfici di casa.

Il Coronavirus sta ripensando le nostre abitudini. Anche per quello che riguarda non solo l’igiene personale, ma anche la pulizia di casa. Sappiamo che dobbiamo lavarci bene le mani per evitare di infettarci con il virus. Ma sappiamo anche che è fondamentale pulire ogni superficie con cura?

Sappiamo che Covid-19 è un virus respiratorio che si diffonde attraverso le goccioline del respiro delle persone che sono positive all’infezione. Ad esempio il Coronavirus può passare quando si starnutisce o si tossisce o ci si soffia il naso. Goccioline che possono anche finire sulle superfici di casa o sugli oggetti. Le evidenze scientifiche finora dimostrate, però, ci dicono che il contagio in questi casi è minimo.

Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità, ha recentemente spiegato: “È assolutamente possibile che le goccioline di saliva cadendo su alcune superfici dei nostri ambienti familiari piuttosto che lavorativi per un po’ di tempo possano avere al loro interno delle cellule che albergano il virus”.

Come eliminare gli odori sgradevoli dal bagno con un solo gesto

Per questo motivo il Ministero della Salute ha stilato un decalogo in cui spiega perché lavarsi bene le mani è fondamentale. Il contagio da superfici, abiti, scarpe è decisamente marginale rispetto al contagio interumano. Ma come possiamo pulire le superfici di casa?

Basta usare dei disinfettanti che usavamo anche prima per uccidere il virus e annullare la sua capacità di infettare. Possiamo usare disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 75% o a base di cloro all’0,5% (candeggina). Vanno disinfettati gli oggetti usati con maggiore frequenza, come il cellulare, gli auricolari, i microfoni: basta usare un panno inumidito con prodotti a base di alcol o candeggina.

Fondamentale sempre lavarsi le mani, rimanere a casa, spostarsi solo per motivi effettivi di lavoro, di salute o per fare la spesa. Le mani vanno lavate con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche. Mai toccarsi occhi, naso e bocca con le mani. Sono da evitare strette di mano e abbracci, così come i contatti ravvicinati. Dobbiamo stare distanti almeno un metro dagli altri.

Morte della piccola Antonella: la risposta del suo papà alle tante critiche e il racconto di quegli ultimi minuti nel bagno di casa

Morte della piccola Antonella: la risposta del suo papà alle tante critiche e il racconto di quegli ultimi minuti nel bagno di casa

Ad un anno dalla morte di Kobe Bryant, Reggio Emilia, città che lo ha ospitato per molti anni, ha deciso di onorarlo in una maniera speciale

Ad un anno dalla morte di Kobe Bryant, Reggio Emilia, città che lo ha ospitato per molti anni, ha deciso di onorarlo in una maniera speciale

Morte della piccola Antonella: le parole dei suoi genitori

Morte della piccola Antonella: le parole dei suoi genitori

Lutto nel mondo del cinema: l'amatissima attrice è morta lasciando i fan increduli

Lutto nel mondo del cinema: l'amatissima attrice è morta lasciando i fan increduli

A due settimane dall'accoltellamento, Joseph Capriati operato d'urgenza: cosa è successo e le condizioni del deejay

A due settimane dall'accoltellamento, Joseph Capriati operato d'urgenza: cosa è successo e le condizioni del deejay

Morte della piccola Antonella: interviene il Garante della Privacy. Ecco la decisione verso TikTok

Morte della piccola Antonella: interviene il Garante della Privacy. Ecco la decisione verso TikTok

Doloroso lutto per Wilma De Angelis: “Mi sento orfana”

Doloroso lutto per Wilma De Angelis: “Mi sento orfana”