truffa-anziani

Coronavirus, la truffa dei finti tamponi

Dopo l'emergenza sul Coronavirus, inizia a circolare la truffa dei finti tamponi. La regione Lombardia ha avvertito tutti i cittadini di non aprire la porta e chiamare immediatamente la polizia.

Dopo l’emergenza sul Coronavirus, inizia a circolare la truffa dei finti tamponi. La regione Lombardia ha avvertito tutti i cittadini di non aprire la porta e chiamare immediatamente la polizia.

L’assessore regionale alla sicurezza, Riccardo de Corato, dopo le varie denunce ricevute sui tentativi di truffe da parte di finti tecnici con i tamponi per il coronavirus in alcuni comuni del milanese e della bergamasca, ha voluto lanciare un appello a tutti i cittadini:

“L’appello che rivolgiamo a tutta la popolazione è quello di non aprire le porte, ma di avvertire subito le forze dell’ordine”.

truffa-anziani

L’assessore alla sicurezza Riccardo de Corato ha voluto avvertire di non credere ai falsi addetti delle Ats che si stanno presentando in alcune case millantando di eseguire tamponi con l’ obiettivo di derubare le vittime.

“Speculare su quanto sta accadendo oggi è da sciacalli per questo auspico che si possa far luce su queste truffe e auguro il massimo della pena ai delinquenti”.

venditore-porta

I carabinieri e la Croce Rossa nelle scorse ore hanno lanciato l’allarme sui casi di sciacallaggio e di tentata truffa attraverso i canali social principali come quello della Croce Rossa – Comitato Regionale della Lombardia. Hannno voluto avvertire tutti i cittadini:

“Nessun operatore di Croce rossa si reca a domicilio ad effettuare il tampone per il CoronaVirus (Covid 19). Tali attività non hanno perciò nulla a che vedere con Croce Rossa e gli individui che le realizzano, benché in divisa, non appartengono alla nostra associazione e hanno il solo scopo di introdursi in maniera illegittima nelle abitazioni, con intenti di sciacallaggio”.

truffa-coronavirus

Nel caso in cui si riceva una visita di questo genere, la raccomandazione è quella di non accogliere in casa nessuno di questi individui e di contattare immediatamente le forze dell’ordine:

“Non permettete agli sciacalli che in nome di Croce rossa truffano gli anziani e cittadini disinformati approfittando della situazione di emergenza odierna”. Il consiglio è di chiamare il numero verde 800.894.545 per ricevere informazioni ufficiali o sottoporre dubbi o telefonare al 112.

Fonte

INPS richiede indietro i bonus di 600 euro pagati nel 2020, chi deve restituirlo

INPS richiede indietro i bonus di 600 euro pagati nel 2020, chi deve restituirlo

Tragedia a Padova: sale al terzo piano di un albergo abbandonato e si toglie la vita davanti agli occhi della mamma. I motivi dietro al gesto

Tragedia a Padova: sale al terzo piano di un albergo abbandonato e si toglie la vita davanti agli occhi della mamma. I motivi dietro al gesto

Dramma nel milanese: Andrea muore a 23 anni

Dramma nel milanese: Andrea muore a 23 anni

Morte Viviana e Gioele, la denuncia: "Ci fanno visionare i corpi, ma con una richiesta illogica"

Morte Viviana e Gioele, la denuncia: "Ci fanno visionare i corpi, ma con una richiesta illogica"

Teenager vuole il seno più grosso: tutti dovrebbero vederla dopo l'intervento

Teenager vuole il seno più grosso: tutti dovrebbero vederla dopo l'intervento

Testimonianza choc del noto calciatore a Verissimo: "Mio fratello morto nel viaggio dalla Libia"

Testimonianza choc del noto calciatore a Verissimo: "Mio fratello morto nel viaggio dalla Libia"

Bloccata in Covid Hotel per la quarantena. Il drammatico addio via telefono alla sorella morente

Bloccata in Covid Hotel per la quarantena. Il drammatico addio via telefono alla sorella morente