Daniele Cantale Garano

Daniele Cantale Garano perde la vita a 16 anni in scooter, un Suv lo travolge

I soccorritori non hanno potuto far niente per lui

I famigliari, gli amici, i compagni di scuola e tutta una comunità piangono Daniele Cantale Garano, il giovane ragazzo che ha perso la vita a 16 anni sul suo scooter. In strada un SUV lo ha preso in pieno travolgendolo. A causa delle lesioni riportate, purtroppo, i sanitari non hanno potuto far nulla per salvare la sua giovanissima vita.

Daniele Cantale Garano

Daniele Cantale Garano aveva solo 16 anni e viveva nella città di Acireale, comune in provincia di Catania, in Sicilia. Si trovava in sella al suo scooter quando ha perso la vita. Un SUV lo ha travolto nella notte tra sabato 17 e domenica 18 dicembre 2022, ad Acireale, in viale Kennedy, all’incrocio con corso Italia.

Intorno alle 3 di notte di sabato scorso, il ragazzo era in sella al suo scooter Honda Sh, quando è stato travolto da una Audi Q8. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare. Sbalzato sull’asfalto, i sanitari lo hanno trovato esanime.

Il ragazzo indossava il casco, ma cadendo a terra ha riportato lesioni troppo gravi. I sanitari del 118 non hanno potuto fare niente per salvare la sua vita. Le forze dell’ordine, adesso, dovranno ricostruire quanto accaduto in strada.

Alla guida del SUV c’era un ragazzo di 23 anni, che è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio stradale. Si ipotizza che l’auto stesse percorrendo in contromano il tratto di Corso Italia, ma saranno gli inquirenti a ricostruire le esatte dinamiche di quanto accaduto.

Lutto
Fonte foto da Pixabay

Addio Daniele Cantale Garano, il ricordo del sindaco di Acireale

Con queste parole il primo cittadino della città siciliana esprime tutto il suo cordoglio.

incidente ad Acireale

Ancora una volta, purtroppo, assistiamo ad una tragedia immensa che, ne siamo certi, avrebbe potuto essere evitata se fossero state osservate le regole minime non solo del Codice stradale, ma del buon senso.

Primo cittadino che poi ha aggiunto:

Accade troppo spesso che pochi attimi di imprudenza segnano in maniera indelebile le nostre vite. Ricordiamoci sempre che con il nostro comportamento possiamo distruggere la vita altrui ed anche la nostra.Non ci stancheremo mai di rivolgere appelli affinché vengano rispettate le norme di ogni genere e che si adottino i provvedimenti adeguati nei confronti di chi le infrange, perché non si può mettere a repentaglio impunemente la vita altrui.