Dei semplici occhiali vengono scambiati per un’opera d’arte

Usa, appoggia occhiali in un museo: visitatori li scambiano per un'opera d'arte

Home > Attualità > Dei semplici occhiali vengono scambiati per un’opera d’arte

L’arte è astratta, si dice. Ognuno può giudicare in maniera molto differente un’opera d’arte. A volte si può perfino scambiare un oggetto qualsiasi per una complicata scultura dal significato profondo e nascosto. Quanto successo ormai tre anni fa al MOMA (Museo di Arte Moderna) di San Francisco è il classico esempio di come alcune persone vedano l’arte anche dove, oggettivamente, questa non è presente affatto.

Il 25 maggio del 2015 un 17enne della Bay Arena aveva approfittato di un momento in cui la sala del museo era vuota per lasciare un paio di occhiali da vista sul pavimento, a pochi centimetri dal muro, per scherzo. Tale TJCurda (questo il suo username su Twitter) si è poi divertito insieme ai suoi amici a guardare (e fotografare) le reazioni delle persone che avevano pagato il biglietto d’ingresso per il MOMA della California. Alcuni hanno ignorato gli occhiali, altri li hanno ammirati domandandosi perché si trovassero lì e altri ancora, invece, li hanno fotografati con grande impegno pensando di trovarsi davanti a un pezzo di arte moderna.

Dopo che il suo tweet è diventato virale, il noto sito americano Buzzfeed lo ha intervistato per chiedergli qualche curiosità in più in merito allo scherzo a sfondo artistico. “Insieme ai miei amici abbiamo deciso di passare una giornata al museo. Abbiamo notato alcune opere impressionanti, altre invece non ci hanno colpito affatto. Ad esempio c’erano un lenzuolo grigio e un peluche che non avevano niente di artistico per noi. Per questo motivo abbiamo deciso di architettare questo scherzo e lasciare degli occhiali da vista sul pavimento”.

I ragazzi hanno anche piazzato un cappellino sul pavimento di un’altra stanza, ma è stato ignorato dalla gran parte dei visitatori. Gli occhiali, invece, hanno catturato l’attenzione di moltissimi curiosi e fotografi. Il post di TJ Khayatan ha riscosso grande successo, scatenando commenti e reazioni da tutto il mondo.