Dipendenza da smartphone

Depressione, ansia, stress, uno studio ha concluso che il 23% della popolazione che soffre di questi disturbi mentali, né potrebbe essere affetta proprio a causa dello smartphone...

Negli ultimi tempi, l’uso di smartphone o telefoni intelligenti, ha smesso di avere un unico scopo: effettuare chiamate.  Per molti è diventato una dipendenza . Quando ci svegliamo, facciamo colazione, sui mezzi pubblici, durante i pasti e prima di andare a letto, abbiamo sempre gli occhi sullo schermo. Non siamo più in grado di vivere senza i nostri smartphone?

Sembrano essere diventati un’altra estensione del nostro corpo e non averli con noi può portarci sull’orlo di un esaurimento nervoso. In una recente ricerca condotta in Inghilterra dall’Università King’s College di Londra, è stato stabilito che il 23 per cento della popolazione che utilizza questi dispositivi, soffre di ansia. Questa estrema dipendenza non è un disturbo legato solo ad un campo, ma condivide una serie di caratteristiche con altre dipendenze. Può generare disturbi mentali come depressione, ansia, stress, scarsa qualità del sonno e scarso rendimento scolastico , elementi che sono aumentati, soprattutto nella popolazione più giovane.

Su un campione di 42.000 giovani analizzati in 41 studi, l’università di ricerca pubblica britannica, ha affermato che il 23 percento soffre di stress e angoscia quando il telefono non è a portata di mano, o è difficile moderarne il tempo d’uso.

Secondo la ricerca, un simile comportamento di dipendenza potrebbe essere una conseguenza di altri problemi di base, come la depressione e la mancanza di sonno, che degenera in una notevole riduzione delle prestazioni.

“Gli smartphone sono qui per rimanere ed è necessario capire la prevalenza del loro uso problematico”, ha detto Nicola Kalk, ricercatore presso l’Institute of Psychiatry, Psychology and Neuroscience del King’s College di Londra e uno degli autori dello studio.

Inoltre, lo psichiatra ha dichiarato che non è stato in grado di determinare se la dipendenza dagli smartphone è causata dai dispositivi stessi, o dalle applicazioni che vengono utilizzate. Non è noto se tutto questo è direttamente correlato a problemi di salute mentale. Tuttavia, è necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sui limiti temporali di utilizzo, soprattutto nei bambini e negli adolescenti.

“La dipendenza non è tanto il telefono stesso, ma tutte le applicazioni che ci offre. Se avessimo un telefono cellulare senza applicazioni, che serve solo a chiamare, non parleremmo del problema “, ha detto Kalk.

Ti è mai successo di perderlo, lasciarlo a casa, o se sei in una riunione di lavoro non guardarlo? Inizi a sentirne la mancanza e diventi ansioso ?

Non riesci più a sopportarlo e non sei più in grado di pensare a nient’altro, al punto che sei di cattivo umore e irritato? Attenzione. Nei casi più estremi puoi persino perdere il controllo e metterti nei guai.

Neonata di 5 mesi ricoverata per una grave ferita alla testa: è in pericolo

Coppia si trasferisce nella casa dei nonni e trovano un tesoro nascosto

Aifa ritira farmaco per l’anemia: i lotti interessati

Massimo Galli preoccupato sul Covid: "Prossimi 10-15 giorni cruciali"

Palazzolo, bambina di 7 mesi morta soffocata: Singh ha ingoiato un gioco

Andrea, il bambino ucciso dal padre: l'uomo gli ha sparato mentre dormiva

Eleonora Manta ha urlato il nome dell'assassino prima di morire