Disoccupato trova portafoglio con 900 euro, lo consegna e viene assunto

È accaduto a Cartigliano, in provincia di Vicenza.

Home > Attualità > Disoccupato trova portafoglio con 900 euro, lo consegna e viene assunto

Un disoccupato, originario del Marocco, passeggiando per le strade di Cartigliano, comune della provincia di Vicenza, ha trovato un portafoglio con 900 euro in contanti. Anziché tenerlo per sé, l’uomo ha consegnato quanto trovato al sindaco. Questi ha rintracciato il proprietario del borsello, un imprenditore che ha poi assunto il magrebino.

Disoccupato trova portafoglio con 900 euro, lo consegna e viene assunto

Protagonista di questa vicenda è il 59enne Omar Chamkou, disoccupato da sei anni che domenica scorsa, 13 gennaio, stava camminando lungo la riva del fiume Brenta. L’uomo si è, quindi, imbattutto in un borsello a terra, al cui interno c’erano 900 euro, documenti e carte d’identità.

portafogli

Omar, in Italia da 30 anni, ha consegnato il portafoglio a Guido Greco, sindaco di Cartigliano. Il primo cittadino ha poi rintracciato il proprietario e ha pubblicato su Facebook una foto insieme all’uomo con queste parole: “Famiglia di Cartigliano passeggiando nel percorso vita in Brenta trova portafoglio con più di 800,00 euro, oltre a carte di credito e documenti di identità e lo porta in Comune per restituirlo al legittimo proprietario”.

Disoccupato trova portafoglio con 900 euro, lo consegna e viene assunto

Il proprietario del portafoglio, dirigente della conceria Finco di Bassano del Grappa, ha voluto ricompensare l’uomo organizzando un colloquio di lavoro con il titolare. Ebbene, Omar, padre di tre figli, ex operaio di un’azienda che ha chiuso dopo essere stata assorbita da una multinazionale, comincerà a lavorare già da lunedì prossimo.

Il sindaco ha poi commentato così: “Quella accaduta a Cartigliano in questi giorni è una storia bellissima con un finale da favola. Spero che raccontarla aiuti tutti a riflettere sull’importanza di tenere un comportamento onesto ed essere da esempio per i propri familiari e gli altri”.